F1 e MotoGP, Race Direction super show

F1 e MotoGP, Race Direction super show

F1 e MotoGP, Race Direction super show

35
1

Formula Uno e MotoGP in questo periodo sembrano accomunate dalle scelte della Race Direction, quelle che per forza di cose non mettono mai d’accordo nessuno. Le due ruote escono da un weekend in Argentina terrificante per tutto quello che è accaduto in pista, e si preparano a vivere questa domenica di gara in Texas dove -c’è da scommetterci – Marc Marquez quanto a prestazioni non farà prigionieri sul campo di battaglia. Si preannuncia infuocata già solo la conferenza stampa dei piloti, con la querelle tra lo spagnolo e Valentino Rossi tutt’altro che risolta. La prima incognita, appunto, è se la Race Direction vorrà prendere ulteriori provvedimenti oppure lascerà il regolamento di conti alla pista.

Anche in Cina in Formula Uno, la difficoltà per chi vigila sulle monoposto era legata al dover prendere una decisione impopolare tra i tifosi della Rossa, con quella penalità di “soli” dieci secondi data a Verstappen. In effetti l’olandese “Vado sempre al Max” non sembra lucidissimo in questa prima parte di stagione dove semplicemente combina dei gran pasticci, ma al quale è difficile imputare che volontariamente volesse rovinare la gara di Vettel e pure la sua. A chi invoca la squalifica, va detto che il contatto Vettel-Verstappen era davvero simile a quello di Gasly-Hartley e se non altro c’è stata una coerenza nella sanzione d sapete di chi deve decidere.

Tra quelli che se la cavano rimanendo legittimamente tra le pieghe del regolamento -ma con gesti forse poco eleganti- c’è stato anche Alonso, che con la sua McLaren ha dolcemente invitato sull’erba il suo sostituto in rosso Sebastian Vettel, che pure si trovava già in vistosa difficoltà dopo l’incidente con la Red Bull.

 

(Credits: Getty Images)

(35)

Irene Saderini Negli ultimi anni è stata il volto femminile della MotoGP su Sky. Irene ha scritto la sua prima Prima Pagina a 23 anni sul Sole 24 Ore, in autunno d... VAI ALLA PAGINA AUTORE

Commento(1)

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI