Gran Premio d’Australia: Hamilton favorito a 2,00

Gran Premio d’Australia: Hamilton favorito a 2,00

Gran Premio d’Australia: Hamilton favorito a 2,00

144
0

Mentre il coronavirus continua a essere la causa di numerose sospensioni nel mondo dello sport, la Formula 1 inizia la sua nuova stagione da Melbourne.

COSÌ LO SCORSO ANNO – Il 2019 è stato di nuovo l’anno di Lewis Hamilton e della Mercedes. Il pilota inglese ha vinto il suo settimo mondiale a mani basse. Non c’è mai stato un vero rivale capace di metterlo in difficoltà. Né il compagno Bottas, né il talentuoso Verstappen, né l’esperto Vettel. L’unico che ha più volte battuto Lewis sul suo campo, ovvero nelle pole position, è stato Leclerc, che nei giorni di qualifica ha tirato spesso fuori il meglio di se. Ma la perfezione quasi maniacale delle frecce d’argento e un gap davvero difficile da colmare, hanno fatto il resto, tanto che il distacco finale è stato abissale con quasi 90 punti su Bottas e, punto più punto meno, sui 150 da Verstappen e dalle due Ferrari.

WELCOME TO MELBOURNE – Si parte come sempre dall’Australia anche in questa stagione che sulla carta (coronavirus permettendo) dovrebbe vedere gli esordi in calendario di Vietnam e Olanda. Dopo oltre 50 anni di tour itinerante e un’altra decade ad Adelaide, dal 1996, il GP australiano ha sede fisso all’Albert Park Circuit. Un tracciato cittadino in cui la Ferrari detiene il maggior numero di vittorie (12) e Vettel è il pilota in attività con più successi (3). L’aderenza in questo circuito migliora ora dopo ora quindi i tempi nelle libere non saranno così indicativi. Importante la gestione delle soste visto il grosso dispendio di carburante in questo tracciato che ha molte curve lente al suo interno. Venerdì è prevista pioggia, mentre sabato e domenica il cielo dovrebbe essere coperto con minime fra i attorno ai 10°C e massime non oltre i 20°C.

LE FERRARI – I test pre-stagionali sono stati monopolizzati da due diatribe: quella relativa la DAS (volgarmente definito volante mobile) della Mercedes e quella che riguarda l’accordo FIA-Ferrari sui motori. Le dichiarazioni del team principal del cavallino, Binotto, non lasciano molte speranze per l’inizio di stagione. Queste invece le dichiarazioni dei due piloti della rossa, che dovranno convivere il più possibile cercando di portare la loro rivalità come valore aggiunto e non come spina nel fianco della scuderia.

Leclerc: “Ho in testa la possibilità di puntare al podio, abbiamo avuto dei test non facili in cui abbiamo imparato tanto e vedremo solo in qualifica a che punto saremo. Questa è una cosa che ho già ripetuto: finché non sarà sabato è difficile sapere dove siamo, ma teniamo i piedi per terra e faremo tutto il possibile per portare il miglior risultato possibile a casa“.

Vettel: “Sul tema coronavirus è molto difficile avere un giudizio equo – dice Seb -, perché molte competizioni sportive e grandi eventi sono stati rinviati e cancellati e come ha detto Lewis, è giusto chiedersi perché sei qui. Dobbiamo fidarci della FIA e della FOM nel prendere più precauzioni possibili, ma se dicono che è corretto il modo di andare avanti con l’evento, allora è giusto farlo. La risposta che nessuno può darti è quanto puoi controllare cosa sta succedendo. Ma siamo qui e puoi solo cercare di prenderti cura il più possibile di te stesso, sperando che sia la decisione giusta o sensata. Spero che non si arrivi così lontano, altrimenti dovresti sicuramente tirare il freno a mano“.

IL CASO MCLAREN – È arrivata poco fa, via Twitter, la comunicazione del team McLaren: le monoposto papaya non saranno sulla griglia di partenza del GP in programma per questo weekend in Australia.
La “disertazione” arriva in seguito all’esito positivo a Coronavirus di uno dei membri del team.

Ross Brawn, direttore generale della F1, aveva dichiarato negli scorsi giorni che se un team fosse stato impossibilitato a gareggiare, la gara stessa sarebbe stata sospesa.

Nelle ultime ore stiamo assistendo, sport dopo sport, al blocco di tutte le competizioni. Si attendono quindi nelle prossime ore evoluzioni e aggiornamenti anche dal mondo dei motori.

Il campionato mondiale rischia, per ora, di concludersi ancor prima di iniziare.

LE NOSTRE QUOTE – Come sempre l’offerta SNAI per i motori resta fra le più competitive e complete per tutti i tre giorni di GP: libere, qualifiche e gara sia live che pre match. Nello specifico potrete scommettere sui vari vincenti delle singole sessioni, ma anche su testa a testa, mini gruppi, class no class, piazzamento, giro veloce, scuderia del vincitore, primo pilota a ritirarsi e molto altro ancora. Hamilton come detto resta il grande favorito sia per la pole che per la vittoria finale.

BOTTAS VINCENTE QUALIFICA A QUOTA SNAI 3,75

HAMILTON VINCENTE GARA A QUOTA SNAI 2,00

VETTEL SUL PODIO A QUOTA SNAI 2,50

PROMO SNAI: Scommetti in singola (modalità pre-match) sul Vincente Qualifica Ufficiale e/o sul Vincente Gara del GP d’AUSTRALIA (Formula 1) in programma, rispettivamente, sabato 14/03 (ore 07:00) e domenica 15/03 (ore 06:10). Se il pilota da te pronosticato otterrà il 2° posto nella griglia di partenza o si classificherà in 2° posizione nell’ordine di arrivo della gara avrai, PER OGNI TIPOLOGIA DI SCOMMESSA sopra indicata, un BONUS GOLD PARI AL 50% della giocata di importo più alto sino ad un massimo di 30€.

 

(Credits: Getty Images)

(144)

Marco Perciabosco Nato a Milano e per questo indottrinato fin dalla nascita da mio padre alla "malattia" per Inter e Olimpia. La passione e l'amore per il football amer... VAI ALLA PAGINA AUTORE