MOTOGP MARC MARQUEZ STOP, LA DIPLOPIA METTE A RISCHIO LA CARRIERA

MOTOGP MARC MARQUEZ STOP, LA DIPLOPIA METTE A RISCHIO LA CARRIERA

MOTOGP MARC MARQUEZ STOP, LA DIPLOPIA METTE A RISCHIO LA CARRIERA

2.15K
0

 

Marc Marquez si ferma ancora e i dubbi sulla data del rientro ingigantiscono il sospetto sulle effettive possibilità che il pilota spagnolo torni in pista e lo faccia ai livelli di un tempo. Diplopia: si chiama così il disturbo cha lo costringe al nuovo stop dopo la rinuncia al Gran Premio di Indonesia in seguito alla spaventosa caduta nel warm up.. Quello che cercheremo di capire è perché mette a rischio la carriera di Marquez. Prima, però, spieghiamo cos’è: semplicemente la percezione doppia dell’immagine, dovuta al venir meno del meccanismo di fusione che consente al cervello di unire le due che arrivano rispettivamente dai due occhi.

 

 

MOTOGP MARQUEZ SI FERMA PER LA DIPLOPIA: ECCO I PRECEDENTI

 

È la terza volta che Marc Marquez si ferma per la diplopia. Gli era già capitato nel 2011, dopo una caduta a Sepang, poi pochi mesi fa, nel novembre 2021, a distanza di dieci anni. Stavolta è passato molto meno tempo prima che si ripresentasse. Nel primo caso fu colpito l’occhio destro a causa di un edema periorbitale e lo spagnolo dovette operarsi al muscolo obliquo superiore. Nel secondo caso, come adesso, è stata ancora una caduta a provocare il rimanifestarsi del disturbo, segno che le cause scatenanti sono di origine traumatica e non una malattia congenita o, peggio ancora, l’effetto secondario di una patologia più grave come la sclerosi multipla, o ancora una correlazione con lo strabismo.

 

 

MOTOGP MARQUEZ E LA DIPLOPIA: COSA DICONO I MEDICI

 

Paralisi del quarto nervo destro. La diagnosi del dottor Sanchez Dalmau è stata questa, con un piccolo sollievo: si tratta di una recidiva, ma rispetto a novembre, c’è un coinvolgimento minore, ecco perché si è optato per un trattamento conservativo con esami periodici. La prossima settimana, come ha spiegato il medico, i nuovi accertamenti stabiliranno come procede la guarigione e si potrà essere più chiari sui tempi di recupero.

 

 

MOTOGP MARQUEZ PERIODO SFORTUNATO

 

Marc Marquez è stato l’assoluto dominatore del motomondiale nella seconda decade del nuovo millennio, con otto titoli iridati complessivi, sei in MotoGP e quattro consecutivi dal 2016 al 2019. Un fenomeno, che a inizio 2020 è entrato in un vortice di episodi sfortunati dal quale non è ancora riuscito a uscire: tutto è cominciato con la frattura all’omero del braccio destro dopo la caduta al Gran Premio di Spagna che lo costrinse a saltare tutta la stagione. Il 2021 lo vede tornare tra i protagonisti dopo aver dato forfait nelle prime due tappe, ottiene tre vittorie, ma poi non conclude il Mondiale rinunciando agli ultimi due Gran Premi per un’altra caduta, stavolta in allenamento, e il manifestarsi della diplopia. “A un certo punto quest’inverno non poter più guidare è stata una possibilità – spiegò qualche mese fa -. Nessuno sapeva come sarebbero andate le cose, nemmeno i medici. Mi alzavo dal divano e vedevo sfocato: una sensazione che non auguro a nessuno”. Adesso, dopo il volo in Indonesia, ci risiamo. Con la speranza di vederlo presto di nuovo in sella alla sua Honda.

(2150)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE