Le Mans: Yamaha alla ricerca di soluzioni, occasione ducati

Le Mans: Yamaha alla ricerca di soluzioni, occasione ducati

Le Mans: Yamaha alla ricerca di soluzioni, occasione ducati

9
0

Valentino Rossi arriva a Le Mans da leader del mondiale, dopo una gara in Spagna davvero complicata sotto tutti i punti di vista e i test del lunedì a Jerez de la Frontera che dovrebbero aver indicato la via: “ci auguriamo di non trovare la pioggia, abbiamo davvero bisogno di lavorare bene e di girare in condizioni di asciutto. Credo molto nel lavoro da affrontare già subito nelle FP1” dice il pilota da corsa con il numero 46.

In effetti l’ultima prestazione in pista delle Yamaha, compresa quella di Vinales, è stata quantomeno preoccupante. Da capire se Maverick saprà gestire i prossimi GP con la maturità necessaria per non farsi prendere dai dubbi su qualche prestazione rimasta amarognola in bocca, che pur può capitare considerando una stagione così lunga.

Quota Ducati: entrambi i piloti della rossa amano particolarmente Le Mans e l’occasione di portare a casa punti pesanti per entrambi è alla portata, se poi aggiungiamo un’eventuale pioggia prevista per il fine settimana c’è un Dovizioso che ha tutte le intenzioni di farsi trovare pronto e un Petrucci, nel team satellite, alla guida di una GP17 ufficiale che quando piove è una garanzia.

In casa Honda c’è da scommettere che il test di lunedì scorso avrà fruttato gli step che il solido Marquez e il sempreverde Pedrosa reclamavano: certo anche senza le migliorie entrambi si sono dimostrati capaci di guidare sopra alle difficoltà della primissima parte di campionato. E guai a dare per vinto “il piccoletto” così come lo hanno chiamato affettuosamente durante l’ultimo Gran Premio per le segnalazioni dai box.

Gli outsider sono sempre in agguato, e lo sa bene Zarco che pare non faccia mistero nel dichiarare che “non mi interessa quanti mondiali hanno vinto quelli che ho davanti, io penso al mio e voglio vincere a ogni costo” certificando quanto il ragazzo del Team Tech3 non abbia problemi di autostima.

In uno dei suoi momenti più grigi da quando corre, Andrea Iannone va purtroppo ancora lasciato lontano dalla lotta per il podio, pur avendo ricordato durante gli ultimi due GP di cosa è capace di fare nel corpo a corpo con una MotoGP che ne sta inseguendo un’altra.

 

(Credits: La Presse)

(9)

Irene Saderini Negli ultimi anni è stata il volto femminile della MotoGP su Sky. Irene ha scritto la sua prima Prima Pagina a 23 anni sul Sole 24 Ore, in autunno d... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI