Telai? Carene? Alette? No. Sempre gomme

Telai? Carene? Alette? No. Sempre gomme

Telai? Carene? Alette? No. Sempre gomme

454
0

Finisce l’estate per il Motomondiale, con i piloti che tornano in pista e tra i top rider è subito gara in conferenza stampa a dichiarare chi si è riposato di più tra un “torno in forma soprattutto mentalmente” di Maverick Vinales e qualche stoccata tra chi ha passato un mese in famiglia -avendola – e chi invece rimbalzando tra un selfie e un jet.

Marc Marquez da leader della classifica guarda la pista di Brno sapendo che i test Honda proprio in Repubblica Ceca qualcosa in più, almeno sul lavoro del venerdì al box, lo avranno portato e avendo ben presente che in questo 2017 non sta guidando la moto giapponese della superpotenza degli anni passati.
“Da qui in avanti Michelin porterà una gomma con una base migliore” ha detto in spagnolo Marquez e -simpatie o meno per un gommista che sta facendo il bello e il cattivo tempo di un campionato – è una dichiarazione che lascerebbe ben sperare un po’ tutti.

Quattro piloti in dieci punti si giocano il titolo ora che comincia la parte più calda della stagione, uno di questi è Andrea Dovizioso che si presenta rigenerato e in gran spolvero con tanto di carena nuova: pare che a Borgo Panigale la faccenda delle alette tenga sveglia un sacco di gente. Dopo un mese di silenzio in conferenza stampa viene ricordato che, in effetti, l’unico pilota in rosso in lotta per il titolo è Andrea e lui, con l’umiltà genuina che lo contraddistingue da sempre risponde che il supporto Ducati è stato al top fin dall’inizio della stagione e che quindi non ci sarà più attenzione in questo momento delicato della sua stagione.

Sbirciando al box Yamaha ci si chiede da un po’ quanti (e quali) siano i telai nuovi con un Vinales che sembra imbattibile quando è tutto a posto, ma un po’ perso in gara quando c’è qualche problema che, giustamente, va affrontato con l’esperienza.
Dall’altra un Rossi che ha ben chiaro il focus “da qui in poi la chiave sarà far lavorare bene le gomme sulla maggior parte delle piste” e viva le ripetizioni.

Il 2017 ci insegna che le previsioni sul weekend causa gomme/asfalti/correnti nella Manica/invasioni di cavallette/fasi lunari valgono poco e siccome crediamo a molte cose ma non ai Gomblotti per questo GP dopo una lunga pausa, forse, c’è da augurarsi che il gommista abbia trovato una quadra, o almeno abbia chiaro cosa è successo alle gomme che erano in pista fino a oggi. Perché in questi casi bisogna affidarsi all’unico uomo che non le manda a dire, Cal Crutchlow, quando da mesi borbotta “non lo sanno neanche loro cosa stanno facendo” seguono parolacce.
Ecco, nel dubbio, date retta a Cal.

 

(Credits: La Presse)

(454)

Irene Saderini Negli ultimi anni è stata il volto femminile della MotoGP su Sky. Irene ha scritto la sua prima Prima Pagina a 23 anni sul Sole 24 Ore, in autunno d... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI