CHI VINCE PER LA PRIMA VOLTA IL GRAN PREMIO DI MIAMI DI FORMULA 1?

CHI VINCE PER LA PRIMA VOLTA IL GRAN PREMIO DI MIAMI DI FORMULA 1?

CHI VINCE PER LA PRIMA VOLTA IL GRAN PREMIO DI MIAMI DI FORMULA 1?

255
0

La quinta tappa del mondiale di Formula 1 ha sede in Florida con l’inedito – e attesissimo – GP di Miami. Un circuito cittadino altamente spettacolare dove auto e pilota stanno cercando di adattarsi il più in fretta possibile per farsi trovare pronti al semaforo verde di domenica sera. Ferrari, Red Bull e Mercedes si giocano (anche se non alla pari) le proprie chance. Analizziamo le probabilità di vittoria dei sei piloti in questione, in rigoroso ordine di favoriti.

 

CHARLES LECLERC

Nonostante la delusione dell’anonimo sesto posto a Imola, il monegasco della Ferrari resta primo in classifica generale e primo anche nelle preferenze degli analisti. Charles sembra aver trovato subito il giusto feeling con la pista metropolitana che si snoda attorno all’Hard Rock Stadium, facendo registrare il miglior tempo nelle FP1 e il secondo nelle FP2.

 

MAX VERSTAPPEN

L’inizio di stagione del campione in carica è finora a doppia faccia: malissimo in Bahrain e Australia, benissimo in Arabia Saudita e a Imola. Difficile quindi prevedere cosa farà l’olandese in un circuito nuovo di zecca vista la partenza schizofrenica nelle prime 4 gare. Inoltre restano i problemi di affidabilità della sua Red Bull che ha subito un principio d’incendio a metà FP2.

 

SERGIO PEREZ

Il messicano della Red Bull si è attestato al terzo posto sia nelle libere 1 che nelle libere 2. E se tralasciamo l’esordio con ritiro per problemi tecnici in Bahrain, la seconda guida del team ha mostrato più costanza rispetto al leader del suo team. Logico quindi aspettarci un altro weekend di qualità che, senza strafare, potrebbe portarlo al podio.

 

GEORGE RUSSELL

Con 21 punti in classifica in più della star Hamilton, il nuovo arrivato in casa Mercedes sta aprendo una “falla nel sistema”. Che sia un bene o un male per il futuro prossimo delle frecce d’argento, solo il tempo ce lo saprà dire. Intanto Russell lavora sodo e mette a segno il miglior tempo nelle FP2.

 

CARLOS SAINZ

Dopo la firma del rinnovo del contratto il destino ha voluto che Sainz “pagasse” con due ritiri di fila. Due errori che lo hanno messo subito con le spalle al muro visto che in una stagione del genere Leclerc ha più che mai bisogno di un compagno di squadra performante che gli corre a fianco (magari qualche metro dietro ma non di più). Ma il venerdì in quel di Miami non è certo iniziato bene per lo spagnolo: testacoda nelle FP1 e incidente nelle FP2. Brutti segnali.

 

LEWIS HAMILTON

“The last but not the least”: ultimo nelle preferenze degli addetti ai lavori se si contano solo i piloti delle tre scuderie regine, Hamilton che negli USA è una vera star, non solo sportiva ma anche a livello socio-politico e perchè no di marketing, Per ora le sue libere sono state abbastanza anomale, ma guai a sottovalutare l’imprevedibilità del “leone ferito”.

 

(Credits: Getty Images)

(255)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE