Le quote del weekend di Serie B

Le quote del weekend di Serie B

Le quote del weekend di Serie B

798
0

Ennesimo sorpasso: la SPAL si lascia dietro Frosinone e Verona balzando in testa in attesa del derby a Carpi. I ciociari e gli scaligeri, con impegni in casa (contro il Vicenza) e fuori (a Vercelli) cercano di approfittarne. Continua la carica del Bari, 5° e in viaggio per la Sicilia dove incontrerà il Trapani. Esordio per Cagni a Brescia contro lo Spezia. Ecco le quote della 31^ giornata di Serie B.

CARPI-SPAL
Adesso il pericolo dopo avere agganciato la testa di Serie B è… perdere la testa. Semplici cerca di trasformare l’enorme attenzione mediatica piombata su Ferrara in energia positiva: ‘non sono preoccupato da possibili distrazioni, avere i riflettori puntati addosso deve essere uno stimolo’ esordisce in conferenza stampa e spiega perché ‘se ci facciamo distrarre dal primo posto, allora vuol dire che non abbiamo la giusta mentalità per starci.’ A preoccupare il tecnico fiorentino saranno semmai le assenze. Con Costa, Mora e Schiattarella squalificati, Semplici deve rifare il centrocampo nel suo 3-5-2: probabile l’avanzamento di Del Grosso a sinistra e l’impiego di Arini e Schiavon al centro. L’alternativa sarebbe passare al 4-4-2 come fatto contro il Benevento alla 22^ giornata. Per il Carpi, reduce da due vittorie consecutive, vincere avrebbe un sapore speciale visto che c’e’ la possibilità di mettere i bastoni tra le ruote ai rivali regionali. All’andata, 22^ vittoria della SPAL in 43 incontri ufficiali (il Carpi si è affermato solo 6 volte). Per Castori i mal di testa in materia di formazione sono anche peggiori: il tecnico marchigiano si trova con Mbakogu e Beretta entrambi ai box per infortunio ed è altamente probabile che non siano della partita. Sicuro titolare a questo punto Kevin Lasagna, cannoniere della squadra con 10 reti, ai piedi della Top10 della Serie B. Alta tensione al Cabassi con il risultato che potrebbe sbloccarsi nella ripresa. Noi puntiamo sulla quota SNAI del risultato esatto al Primo Tempo, 0-0 a 2.40.

FROSINONE-VICENZA
È durato solo alcune giornate il Frosinone alla testa della classifica di B. Con 2 punti nelle ultime 3 partite la squadra di Marino ha permesso alla SPAL di andare al vertice e al Verona di recuperare il terreno perso per effetto anche dello scontro diretto vinto al Matusa. Il Frosinone ha dominato a Bari sul piano del gioco, ma, e sai quale novità, non è riuscita a concretizzare la supremazia sotto porta: 4 reti nelle ultime 6 partite parlano chiaro. Contro il Vicenza il tecnico di Gela dovrebbe riproporre lo stesso 11 di Bari visto che Matteo Ciofani è sempre ai box per infortunio assieme a Brighenti e Paganini. Mokulu potrebbe essere incluso nella lista dei convocati dando a Marino un’alternativa in corsa per l’attacco. I ciociari non hanno scuse: nonostante i veneti siano la 7^ migliore squadra in trasferta avendo collezionato 16 punti (4 vittorie ed 4 pareggi), la squadra di Marino deve vincere. Una condizione rispecchiata nelle quote: 1 a 1.67 contro il 6.00 del 2. Noi puntiamo sulla quota SNAI del combobet 1 con No Gol a 2.55.

PRO VERCELLI-VERONA
Il sorpasso della SPAL e la frenata del Frosinone hanno permesso al Verona di accorciare il distacco dalla capolista. È ormai palese che, la squadra di Pecchia, nonostante gli enormi mezzi, dovrà lottare sino all’ultimo per la promozione diretta in Serie A. È altrettanto ovvio  che il potenziale offensivo dell’Hellas ha perso tantissimo a causa l’infortunio di Pazzini che continua le terapie e punta domenica 26 marzo come data di rientro (Verona-Pisa). 19 goal in campionato non li rimpiazzi dall’oggi al domani anche se, dopo lo 0-0 in casa contro l’Ascoli, Pecchia potrebbe essersi convinto a dare una maglia da titolare a Simone Ganz visto che il ragazzo è subentrato con notevole profitto nel posticipo di lunedì. Il figlio d’arte ha avuto un ottimo impatto sulla partita segnando anche un gran goal annullato per fuorigioco: non schierarlo titolare a Vercelli, contro la 5^ peggior difesa casalinga di Serie B, sembrerebbe un vero peccato. La Pro in casa non vince da quattro turni e l’ultima affermazione risale proprio ad una partita contro una pretendente alla A, il Frosinone (2-0). Longo dovrà fare a meno del capitano Mammarella, fuori per oltre un mese, in quella che per il tecnico è la prima di ‘dodici finali (cit.)’  che decideranno la stagione della Pro. L’X al Primo Tempo è di casa al Piola e la quota SNAI per questo risultato nei primi 45’ dell’incontro è 1.95.

TRAPANI-BARI
Il Bari vola al 5° posto in Serie B e lo fa in stile battendo il Frosinone in casa. Grazie ai 3 punti stacca leggermente il gruppone playoff (6 squadre in 1 punto) e si avvicina al Benevento (-2). Per la squadra di Colantuono la trasferta di Trapani non sarà semplice visto che il profitto dei galletti lontano dal San Nicola lascia a desiderare: appena 2 vittorie e 6 pareggi in 14 partite on the road sono il vero limite alla spinta di una squadra che spera addirittura di rientrare nel discorso promozione diretta. Colantuono deve come al solito fare i conti con le varie indisponibilità, quasi endemiche a questo punto della stagione: Romizi è squalificato, Salzano e Morleo non recupereranno mentre ci sono delle flebili speranze di rivedere Maniero, Greco e Moras.  Il tecnico potrebbe rinunciare a Galano dall’inizio (problemi alla schiena) risparmiandolo in vista dello scontro diretto col Novara domenica 26 nel posticipo del San Nicola. La certezza rimane Vittorio Parigini, autentico colpo del mercato invernale: ‘il futuro dipende da lui, ha una velocità pazzesca ed un cambio di passo mostruoso,’ ha detto il tecnico romano in termini lusinghieri. Il Trapani, dopo aver perso lo scontro diretto contro la Ternana, è costretto a far risultato. Una mano potrebbe dargliela il terreno sintetico che, a Chiavari contro l’Entella, fu additato dai biancorossi come la principale causa della sconfitta. Puntiamo sulla quota SNAI dell’X al 90’ a 3.10.

BRESCIA-SPEZIA
Il Brescia riparte da Cagni per centrare la salvezza e rimanere in Serie B. La sconfitta di Salerno (2-0) è costata a Brocchi il posto. Dopo un inizio promettente, le rondinelle sono entrate in una spirale di risultati negativi: nelle ultime 13 partite, solo 2 le vittorie per i lombardi. Cagni dovrà invertire la rotta anche se, contro lo Spezia, si affiderà al solito 4-3-3 senza operare alcuna rivoluzione. Il neo-tecnico ha collezionato 276 presenze con le rondinelle negli anni ’70, un’ ‘operazione salvezza’ che diventa una questione di cuore per l’allenatore nato a Brescia: ‘voglio che questa squadra dia tutto quello che ha ogni volta che scende in campo, perchè nessuno potrà mai rimproverarci nulla se usciamo dal campo avendo dato il massimo. Ed è quello che ho detto anche ai ragazzi oggi.’ Il Brescia potrebbe usufruire della classica spinta inerziale proveniente dal cambio di allenatore contro un Spezia senza continuità e molto carente in trasferta. Puntiamo sulla quota SNAI del ghiottissimo 1 al 90’ a 3.40.

CARPI-SPAL (0-0 PT – 2.40)

FROSINONE-VICENZA  (1+NG – 2.55)
PRO VERCELLI-VERONA (X PT – 1.95)
TRAPANI-BARI (X – 3.10)
BRESCIA-SPEZIA (1 – 3.40)

Scommessa 10€ – Possibile vincita 1257,84€

(Credits: La Presse)

(798)

Angelo Palmeri Scrive di calcio estone e dell'est su www.rumodispo.com ed è apparso con diversi ar... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI