Serie A: le quote della 19^ giornata

Serie A: le quote della 19^ giornata

Serie A: le quote della 19^ giornata

1.27K
0

Finite le feste, la Serie A riprende l’attività con l’ultima giornata del girone di andata. Il 2016 ci ha consegnato la Juventus campione d’inverno e la seconda serie positiva dell’Inter di Pioli (3 vittorie di fila). Con le azioni di Milan ed Atalanta leggermente in calo, i nerazzurri sperano di inaugurare il nuovo anno sportivo con una vittoria (a Udine) cercando il sorpasso. La Juve, dopo la sconfitta in Supercoppa, riprende in casa col Bologna. Atalanta fuori casa a Verona contro il Chievo mentre il Milan riceve il Cagliari di Rastelli. Chiudiamo le quote della 19^ giornata con un interessante Genoa-Roma.

UDINESE-INTER (domenica 8 gennaio, ore 12:30)
All’Inter tre vittorie in fila non le vedevano dalla 5^ giornata quando la squadra (allora) di De Boer sistemò l’Empoli in trasferta (0-2) dopo avere battuto Pescara fuori casa (1-2) e Juve in casa (2-1). Era settembre.
A Udine Pioli ha l’occasione di fare meglio dell’olandese e confermare la discreta forma vista contro Genoa, Sassuolo e Lazio. Diverso l’atteggiamento ed il piglio dei nerazzurri, che grazie a qualche semplice soluzione tattica sembrerebbero (condizionale sempre d’obbligo!) avere dato una svolta alla stagione. Pioli ha mostrato duttilità (3-4-3 o 4-2-3-1) ma soprattutto la voglia di valorizzare i singoli, anche quelli che giocano poco. Una squadra rinfrancata con una rosa che, sulla carta, non sarebbe seconda a nessuno.
Udine sotto questo punto di vista rappresenta un test importante. Primo, perché è alla ripresa dopo la pausa ed il breve ritiro di Marbella; secondo, perché per tradizione l’Udinese è stata spesso indigesta. Con la partita all’ora di pranzo, l’Inter spera non gli rimanga l’esordio del 2017 sul groppone: solo una sconfitta del Milan come digestivo potrebbe in quel caso lasciare la distanza (-3) dai cugini immutata. Calcoli. Come quelli che dobbiamo fare considerando solo gli ultimi 5 precedenti in Serie A: Inter in leggero vantaggio (3 vittorie, tutte nelle ultime 3 partite). Anche l’Udinese viene da un discreto ruolino: 3 vittorie di fila ed il pareggio a reti bianche a Genova contro la Samp prima dei panettoni natalizi. Del Neri ha definitivamente raddrizzato la barca bianconera su cui è salito all’8^ giornata collezionando 18 dei 25 punti raccolti sinora e levando le zebrette dagli impacci della zona retrocessione. La sfida con l’Inter precede quella, sempre in casa, contro la Roma. Il Friuli non è una fortezza (4v, 2p e 3s) ed infatti l’Inter parte favorita con il 2 a 2.00. Noi ve lo proponiamo in combobet con il Goal (13 reti su 21 subite dall’Inter in trasferta) con la quota SNAI 2+G a 3.70.

CHIEVO-ATALANTA (domenica 8 gennaio, ore 15:00)
Gli altri nerazzurri, quelli di Bergamo, hanno certamente passato un natale migliore di quello che li aspettava visti i recenti risultati. Alle brillanti vittorie con Roma e Bologna, sono seguite le brutte prestazioni contro Juventus ed Udinese parzialmente riscattate col pareggio di San Siro (0-0 contro il Milan).
La vittoria contro l’Empoli, in rimonta ed in extremis, ha aiutato gli uomini di Gasperini a passare un natale più sereno. La classifica dell’Atalanta rimane eccezionale (sesta a 32 punti immediatamente dopo la zona Europa League) e forse il piccolo periodo negativo ha levato ai giovani atalantini qualche peso dalle spalle.
Il 2017 invece leverà dalla lista dei disponibili Gagliardini, ormai sul viale di Appiano Gentile: Gasperini non fa una piega: “che problema c’è, giocherà uno fra Grassi, Migliaccio o Melegoni” per la serie, tutti sono utili, nessuno è indispensabile. Un messaggio alla rosa: non cambia nulla e la corsa per la salvezza continua. Salvezza ormai vicinissima: l’anno scorso bastarono 39 punti all’Udinese, l’Atalanta è a 7 lunghezze considerando che con Crotone e Pescara la quota quest’anno potrebbe essere molto più bassa e l’obiettivo già raggiunto.
Relativamente tranquilla anche la posizione del Chievo. La squadra di Maran viaggia stabilmente a centro classifica ed è tra le squadre ad avere subito meno in casa: 9 reti in 9 partite ed una difesa fondata sull’esperienza del duo Gamberini-Dainelli.
Il 37enne di Pontedera (Dainelli) è stato tentato da un futuro come dirigente alla Fiorentina, squadra di cui ha vestito la maglia per 6 stagioni: “per il momento non penso a un ruolo diverso da quello di calciatore,” ha risposto il centrale difensivo “a Verona sto benissimo e sono concentrato sul presente, non su ciò che accadrà una volta che mi sarò ritirato.”
Il presente è fermare l’Atalanta in coppia col 35enne Gamberini, 82 anni in due: i soli Petagna, Conti, Spinazzola e Freuler arrivano a 90 e cercheranno di mettere paura ai clivensi. Ben 6 su 9 gli X al Primo Tempo al Bentegodi quando ci gioca il Chievo, infatti l’opzione è data a 1.95 dai quotisti SNAI. Più remuneroso puntare sullo 0-0 come quota SNAI per il risultato esatto del Primo Tempo a 2.50.

GENOA-ROMA (domenica 8 gennaio, ore 15:00)
La Roma ha accorciato il distacco solo in virtù della gara Juventus-Crotone da recuperare causa Supercoppa Italiana: visto l’avversario , per la Roma lo svantaggio rimane quello fissato da Juve-Roma (-7). In un mese, però, tutto può succedere e per la Roma, il -4 potrebbe essere uno stimolo psicologico a non perderne una da qua sino all’8 febbraio, giorno del recupero. In una corsa quasi senza speranza, qualsiasi spunto di motivazione può essere utile per Spalletti che comunque deve guardarsi dalla concorrenza del Napoli per il secondo posto. Vista anche la situazione della rosa (Manolas e Vermaelen in dubbio, Iturbe ceduto al Torino) si potrebbe vedere Bruno Peres riciclato come centrale difensivo. Spalletti conterà sul gol degli ex: Perotti ed El-Shaarawy. Il faraone italiano sicuro titolare visto che quello egiziano è partito per la Coppa d’Africa. A Juric mancherà Rincon (approdato alla Juve) ma si ritrova in rosa due acquisti dalla B: Andrea Beghetto (SPAL) e Leonardo Morosini (Brescia), esterni col compito di far finalmente decollare il 3-4-3 del tecnico croato che ha raccolto solo 2 vittorie (seppur prestigiose contro Juve e Fiorentina) nelle ultime 6 partite. In attesa dell’arrivo di Carmona dall’Atalanta (dovrebbe prendere il posto di Rincon) Juric almeno non perde Cofie in mezzo al campo visto che il ghanese non ha ricevuto la convocazione in nazionale per la kermesse africana: il 25enne di Accra dovrebbe partire titolare con a fianco Rigoni. Subisce pochissimo il Genoa a Marassi (8 goal in 9 partite) ma dovrà reggere l’urto del secondo attacco del campionato (39 reti) in gol con ben 11 uomini: talmente probabile che ad aprire le marcature siano i giallorossi che i quotisti SNAI danno l’opzione Segna Gol 1 Team 2 a 1.65. Molto interessante l’opzione del risultato esatto al Primo Tempo con la quota SNAI per lo 0-1 a 3.75.

MILAN-CAGLIARI (domenica 8 gennaio, ore 18:00)
Con l’Inter ormai alle calcagna (Milan 33, Inter 30) la partita contro il Cagliari diventa importante per non lasciare ulteriormente punti agli avversari negli incontri casalinghi. I pareggi nel derby e contro l’Atalanta hanno rallentato un cammino pressoché imperturbabile di vittorie che durava da quattro giornate dopo lo scivolone (0-1) contro l’Udinese. Se contiamo anche la rocambolesca vittoria col Crotone, il Milan è apparso soffrire le squadre che arrivano a San Siro con il chiaro obbiettivo di fare massa davanti all’area di rigore per poi sfruttare i generosi spazi lasciati dalla squadra di Montella per letali contropiedi. La tattica di Rastelli non sarà diversa: non è a Milano che i sardi devono fare punti per salvarsi, però l’unica vittoria on the road quest’anno è stata proprio nel capoluogo lombardo, sponda Inter, prima del punto di Pescara. Un ruolino che non dovrebbe impensierire il Milan e che, stante ai precedenti al Meazza (3 vittorie nelle ultime 3 sfide), lascia pendere la bilancia a favore dei padroni di casa: l’1 è a 1.40. Noi ve la proponiamo con il Gol per la quota SNAI combobet 1+G a 2.75.

JUVENTUS-BOLOGNA (domenica 8 gennaio, ore 20:45)
La Juve riprende il cammino in campionato dopo la sconfitta in Supercoppa. Una prestazione, quella di Abu Dhabi, che non ha lasciato Allegri troppo contento. Il video ’rubato’ del suo sfogo con la dirigenza a bordocampo ha fatto il giro del web tradendo un malcelato disagio all’interno dello spogliatoio bianconero e possibili tensioni tra allenatore e giocatori. La pausa sarà servita per eliminare le tossine di una maldigerita sconfitta e rimettere le cose a posto: lo scudetto non è vinto ancora (anche se il vantaggio rimane netto anche in base a quanto visto nello scontro diretto con la Roma) e, soprattutto, fino a febbraio, il Mister di Livorno vuole tenere alta la tensione in vista della sfida di Champions contro il Porto. Una sfida salutata sulla carta come ’facile’ ma per il quale Allegri sfrutterà il campionato come preparazione mentale: ogni partita da qua al 22 febbraio sarà un banco di prova sulla determinazione dei suoi giocatori ad arrivare il più in fondo possibile nella competizione più ambita dal club di Corso Galileo Ferraris. La Juve è talmente favorita per questa partita che l’1 è la quota più bassa del turno: 1.18. Noi puntiamo sul risultato esatto al Primo Tempo, 3-0: quota SNAI disponibile in Altro a 5.50.

UDINESE-INTER (2+G – 3.70)
CHIEVO ATALANTA (0-0 PT – 2.50)
GENOA-ROMA (0-1 PT – 3.75)
MILAN-CAGLIARI (1+G – 2.75)
JUVENTUS-BOLOGNA (3-0 Altro – 5.50)

Scommessa 10€ – Possibile vincita 5246,48€

 

(Credits: La Presse)

(1268)

Angelo Palmeri Scrive di calcio estone e dell'est su www.rumodispo.com ed è apparso con diversi articoli su 'Four Four Two' e sulla stampa locale estone.

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI