Sanremo: le quote della quarta serata

Sanremo: le quote della quarta serata

Sanremo: le quote della quarta serata

960
0

Cari nottambuli, anche la serata delle cover è stata messa in curriculum per questo sessantasettesimo Festival della Canzone Italiana e il nostro Sanremo si appresta quindi a vivere le ultime due battute prima di riposizionarsi accuratamente sotto naftalina fino al prossimo anno.

Tradizionalmente, la puntata centrale è quella un po’ “fuori gara”, dove gli artisti mostrano la propria ugola in un contesto differente da quello del proprio repertorio usuale. La differenza tra chi svolge un compito e chi invece si appropria del brano, beh, questa è una storia a sé. L’anno scorso Nek aveva davvero fatto sua la classica “Se telefonando”, tanto da farne un singolo – e di successo anche. Questa volta la grinta e la determinazione sono tutte di Paola Turci, che ci ha regalato non poche emozioni con una splendida versione rock di “Un’emozione da poco”, grande successo di Anna Oxa, piazzatosi secondo al Festival del 1978. La premiazione ha visto però vittorioso Ermal Meta che ha sbaragliato un buon numero di ottimi rivali con la sua intensa performance di “Amara terra mia”, classico a firma Modugno/Bonaccorti. Sul fronte opposto si segnalano Samuel da cui forse ci si poteva aspettare di più nell’interpretare la versione dei Nomadi di “Ho difeso il mio amore (alias Nights in White Satin dei The Moody Blues) e soprattutto da Sergione Sylvestre, per l’occasione accompagnato dai Soul System (quando Amici e X-Factor si incontrano!) in un tributo un po’ sgangherato a “La pelle nera” di Nino Ferrer.

Nel corso di una puntata davvero interminabile e a prova delle pazienze più incrollabili – sul palco anche le parenti prossime di Alain Delon e Jean-Paul Belmondo a dare il proprio imprescindibile contributo a questo Sanremo – abbiamo assistito a un totale di ventisei canzoni, tra cover, giovani e torneo di eliminazione, più le gag, i frizzi e i lazzi e la presenza degli ospiti internazionali, ovvero un Mika ormai naturalizzato italiano (bella la sua resa di “Jesus to a child” di George Michael) e la regina delle classifiche Laura Pergolizzi, nota ai più come LP, ma solo per i più temerari a notte ormai inoltrata.

Tra i giovani passano il turno Lele e Maldestro, andando così a comporre il quartetto dei finalisti per la sezione giovani. Dopo le precedenti eliminazioni a sorpresa nella categoria, il campione annunciato per tecnica e performance sembrerebbe a questo punto Lele. Queste le quota SNAI :

Lele: 2,15

Francesco Guasti: 2,50

Maldestro: 6,00

Leonardo Lamacchia: 7,50

Eliminati invece senza appello i due “gruppi” Nesli & Alice Paba e Raige & Giulia Luzi, segno inequivocabile che queste collaborazioni suonano un tantinello stonate, soprattutto in un contesto del genere. Salvi invece Ron, Bianca Atzei, Clementino e Giusy Ferreri che possono tirare un sospiro di sollievo e ambire a pieno titolo alla vittoria del Festivàl.

E questa sera? Ci si avvia rapidamente verso il rush finale: le precedenti classifiche vengono azzerate e subentra ora il meccanismo di voto composito di Campioni e Nuove Proposte. A giudicare le canzoni (e gli artisti) saranno infatti il televoto del pubblico che influisce per il 40%, la giuria degli esperti per il 30% e la giuria demoscopica per il restante 30%. Per quel che riguarda i big prenderanno parte alla finale le prime sedici canzoni classificate, mentre le ultime quattro saranno eliminate definitivamente. La classifica quote al momento prevede un podio composto oltre che dai classici Fiorella Mannoia ( quota SNAI 1,70) e Sylvestre (5,50) anche da Francesco Gabbani, che partito da oustider ha guadagnato rapidamente posizioni con la sua divertente “Occidentali’s Karma” (quota 9,00). Ma come sempre siamo pronti a scommettere che avremo ancora una volta delle grosse sorprese a farci compagnia fino a tardi.

Ne riparleremo domani, eh!

(960)

Marco Di Milia Giornalista, scribacchino e impiegato d'ordine. Inizia a scrivere (il proprio nome) a quattro anni circa. A sei legge per la prima volta Topolino. Tra... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI