Sanremo: le quote dopo la seconda giornata del Festival

Sanremo: le quote dopo la seconda giornata del Festival

Sanremo: le quote dopo la seconda giornata del Festival

1.19K
0

Cari amici all’ascolto, siamo arrivati indenni al terzo giorno di Festivàl. Con la seconda puntata andata in onda ieri, tutte le canzoni dei campioni in gara sono state finalmente rivelate e, sì, non ce ne vogliano gli artisti, ma qualcuna poteva anche non essere così essenziale da presenziare all’Ariston. Prendiamo comunque atto del regolamento che prevede ventidue brani e continuiamo a navigare a vista, che non si sa mai.

Delle canzoni proposte ieri, nel corso di una serata leggermente più veloce della precedente, ma comunque appesantita dall’intervento di praticamente chiunque avesse qualcosa da dire e non sul palco, andata in scena la seconda tornata di big e il primo gruppo dei giovani.

Non basta la grinta di Gabbani a sollevare il ritmo della trasmissione, però l’artista toscano ci ha messo del suo, con tanto di ballerino in costume da gorilla e il suo brano –  insieme a quello di Paola Turci e alla veloce apparizione di Robbie Williams baciatutti – ha salvato lo spettacolo dal buco nero catodico senza ritorno. Tra le performance più quotate, una certezza è arrivata dal gigante buono Sylvestre (Quota SNAI 6,00) con un brano poco originale ma perfetto per le sue corde, tanto da confermarsi il diretto inseguitore sulla vetta dominata sempre da Fiorella Mannoia (1,65).

Scossone invece nella categoria giovani, dove due dei principali candidati alla vittoria sono stati entrambi esclusi, ovvero Briga e Marianne Mirage, cedendo un po’ a sorpresa, il posto alla finale a Francesco Guasti e Leonardo Lamacchia. Nella serata delle cover che hanno fatto la storia della nostra canzone, si esibiranno anche gli altri quattro giovani: Lele (Quota SNAI 3,00), Maldestro, Tommaso Pini (entrambi a 7,00) e Valeria Farinacci (8,00). Due di loro, dopo opportuna scrematura, andranno infine a comporre con i due vittoriosi del martedì, il quartetto dei finalisti.

L’altra eliminazione attesa nottetempo invece è quella di due dei sei campioni a rischio. In questo torneo poco piacevole sono dentro in lotta Clementino, Ron, Giusy Ferreri, Bianca Atzei e i duetti Nesli & Alice Paba e Raige & Giulia Luzi. Per tutti le possibilità di vittoria sono effettivamente scarse – il rapper campano Clementino ha una quota fanalino di coda a 85,00 ma a dirla tutta, anche il già finalista Alessio Bernabei non va molto oltre, con una quota che si attesta a 65,00. E poi, non dimentichiamo le cover: stasera si esce leggermente fuori schema con la presentazione di classici senza tempo rivisitati dagli artisti in gara. Il pronostico vede un testa a testa tutto in casa Amici, tra Sergione Sylvestre (in ballo con “Vorrei la pelle nera” di Ferrer – quota SNAI 4,00) e Elodie (“Quando finisce un amore” di Cocciante – 5,00). Poche chance invece per Samuel (“Ho difeso il mio amore” portata al successo dai Nomadi – 20,00) e ancora meno per Michele Zarrillo che chiude la classifica (“Se tu non torni” di Miguel Bosé – 25,00).

Per il resto, quando quanto andato in onda ieri sera è stata archiviato con il solito successo di share televisivo, non ha che confermato Sanremo come uno dei mostri televisivi di punta del palinsesto RAI, non ci resta che assistere a una nuova puntata di uno spettacolo che finora è entrato a gamba tesa in un copione citofonatissimo, dove purtroppo sono poche le luci che hanno davvero brillato di propria sponte. Ma tant’è, in fondo si sa che le carte migliori non si giocano tutte insieme.

 

(Credits: La Presse)

(1187)

Marco Di Milia Giornalista, scribacchino e impiegato d'ordine. Inizia a scrivere (il proprio nome) a quattro anni circa. A sei legge per la prima volta Topolino. Tra... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI