EUROVISION: LA FINALE

EUROVISION: LA FINALE

EUROVISION: LA FINALE

172
0

Prossima tappa dell’Eurovision Liverpool. Dopo il successo dell’edizione tenuta a Torino nel 2022, grazie alla vittoria dei Måneskin, Eurovision Song Contest 2023 si sposta nel Regno Unito. L’Ucraina, con i Kalush Orchestra e la canzone “Stefania” si è aggiudicata la vittoria dello scorso anno grazie alla larghissima affermazione al televoto. L’evento ospitato alla Liverpool Arena vedrà in gara le 20 canzoni qualificate dalle due semifinali, le quali hanno raggiunto in finale le 6 qualificate di diritto: Italia, Francia, Germania, Spagna e Regno Unito le cosiddette “big 5” e l’Ucraina campione in carica.

L’Italia sarà rappresentata per la seconda volta da Marco Mengoni che, dopo 13 anni di carriera, 7 album in studio, 69 dischi di platino, oltre 1,8 miliardi di stream audio/video e 9 tour live, ha trionfato alla 73ª edizione del Festival di Sanremo. A dieci anni dalla sua vittoria con “L’essenziale” – brano certificato quattro volte disco di platino – e dalla prima partecipazione all’Eurovision Song Contest a Malmö nel 2013, il cantautore ha dichiarato:

«Non vedo l’ora di essere a Liverpool e sono orgoglioso di rappresentare il mio Paese. Intraprendo questa nuova avventura con lo stesso spirito con cui ho deciso di affrontare Sanremo: mi voglio divertire, voglio portare su quel palco tutto me stesso».

La città inglese gli ha già portato fortuna: nella serata delle cover sul palco dell’Ariston si è infatti classificato al primo posto interpretando “Let It Be”, inno senza tempo dei Beatles, insieme al coro internazionale The Kingdom Choir.

Dopo le semifinali disputate in due serate, martedì e giovedì, si è composta la griglia di artisti che saliranno sul palco per la “Grand final” di sabato. La superfavorita di quest’anno è la Svezia: Loreen, la vincitrice dell’ESC nel 2012 con il successo europeo “Euphoria” è tornata in gara con una canzone, “Tattoo” che sta accendendo l’entusiasmo degli appassionati e dei critici. Loreen, considerata favorita, è tenuta a vincere per confermare i pronostici. Solo un artista, l’Irlandese Johnny Logan, ha vinto l’Eurovision Song Contest 2 volte. Dietro gli scandinavi, che puntano anche a raggiungere l’Irlanda a quota 7 vittorie eurovisive, nel tabellone degli scommettitori oggi ci sono l’Ucraina, ancora una volta con una canzone difficile, contemporanea, violenta e intensa, la Norvegia e la Finlandia, con un techno-rap dal titolo “Cha cha cha” affidato all’istrionico Käärijä. Sono accreditati per un buon piazzamento anche il Regno Unito, la Francia e la Spagna. I transalpini si affidano all’esotismo contemporaneo della franco-marocchina La Zarra, mentre la Spagna, con la cantautrice Blanca Paloma, ripropone la tradizione “flamenca” dopo 33 anni. Subito dietro l’Italia, che non sembra essere tra le favorite, ma non è da escludere come possibile sorpresa.

(Credits: Getty Images)

(172)

Redazione Redazione SNAI Sportnews... VAI ALLA PAGINA AUTORE