AUSTRALIAN OPEN, QUARTI DI FINALE: DJOKOVIC CONTRO RUBLEV IL BIG MATCH

AUSTRALIAN OPEN, QUARTI DI FINALE: DJOKOVIC CONTRO RUBLEV IL BIG MATCH

AUSTRALIAN OPEN, QUARTI DI FINALE: DJOKOVIC CONTRO RUBLEV IL BIG MATCH

139
0

DUE SFIDE FEMMINILI IN APERTURA DI PROGRAMMA
Ultimi quarti di finale a Melbourne. Ad aprire il programma della Rod Laver Arena due sfide tutte al femminile. La prima vede affrontarsi Karolina Pliskova, testa di serie numero 30, e la polacca Magda Linette. Tra le due una lunga rivalità, ben 9 i precedenti, con Pliskova in vantaggio 7-2. La ceca, ex numero 1 al mondo, è reduce da un 2022 costellato di infortuni, ma qui in Australia sembra aver ritrovato il suo gioco, soprattutto il servizio, arrivando ai quarti senza aver perso un set e lasciando solo 18 game alle avversarie. Anche Linette sta giocando benissimo, protagonista della sconfitta “shock” di Caroline Garcia.
A seguire Aryna Sabalenka, testa di serie numero 5, sfiderà Donna Vekic. La bielorussa, vincitrice nel primo torneo di Adelaide, arriva per la prima volta ai quarti qui in Australia, dopo aver battuto Belinda Bencic, ed è in un grande momento di forma con 8 match vinti consecutivamente da inizio anno. Ma attenzione, Vekic è praticamente la sua nemesi e ci ha perso 5 volte nei sei precedenti, l’ultima sconfitta a San Diego 2022 (6-4, 6-7 (5), 6-1).

DJOKOVIC – RUBLEV PER UN POSTO IN SEMIFINALE
Archiviati i due quarti femminili, in campo il derby statunitense – senza dubbio la partita meno pronosticata di questa parte di tabellone, se non di tutto il torneo – che vedrà in campo Ben Shelton e Tommy Paul, entrambi per la prima volta in un quarto di un torneo Slam. I due non si sono mai incontrati in precedenza, Paul ha più esperienza sulle spalle, e forse potrebbe servirgli nei momenti chiave.
A chiudere i quarti la sfida più attesa, quella tra Novak Djokovic e Andrey Rublev. Favorito alla vittoria finale, nonostante la condizione fisica non perfetta, Nole è stato praticamente ingiocabile in questi ultimi mesi (vittorie a Tel Aviv, Astana, ATP Finals e Adelaide) perdendo solo da Holger Rune nella finale di Parigi. Qui a Melbourne ha vinto 25 partite consecutive, portando a casa, dal 2008, ben nove titoli. Arriva ai quarti avendo perso solo un set, contro il francese Couacaud al secondo turno. Rublev è partito agevolmente con Thiem al primo turno, ha sconfitto Ruusuvuori in quattro al secondo, Evans in tre al terzo ed è uscito vittorioso dalla battaglia in cinque set contro Holger Rune. Tra i due ci sono tre precedenti, Djokovic guida 2-1, con l’ultima vittoria arrivata per 6-4, 6-1 qualche mese fa alle ATP Finals di Torino. Se in giornata Andrey, tirando tutto e prendendo molte righe, può far paura a quasi tutti. Ma potrebbe tenere un ritmo così forsennato per 5 set contro Djokovic? Pare davvero improbabile.

 

(Credits: Getty Images)

(139)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE