ATP Rotterdam, il trionfo di Sinner: sarà numero 3 al mondo

ATP Rotterdam, il trionfo di Sinner: sarà numero 3 al mondo

ATP Rotterdam, il trionfo di Sinner: sarà numero 3 al mondo

42
0

Non più lenta e tranquilla, ma rapida e inesorabile. Sì, è l’ascesa di Sinner nell’olimpo del tennis mondiale. Un po’ come le discese che l’altoatesino faceva ogni domenica quando, sci alla mano, conquistava trofei anche nello sport invernale per eccellenza. A Rotterdam arriva l’ennesimo trofeo nella carriera di Sinner, che mette in scena un’altra settimana da favola.

Lasciati gli sci nell’armadio, il ragazzone di San Candido ha preso in mano una racchetta e ha scelto di vincere, vincere e continuare a vincere. Perché se hai vinto 26 delle ultime 27 partite disputate vuol dire che stai riscrivendo la storia dello sport.

Contro De Minaur termina 7-5/6-4, in poco più di due ore. Di fronte, un avversario temibile e una pressione non misurabile. Eppure, sempre con il sorriso stampato in faccia, anche dopo un punto sbagliato, Sinner incasella un altro capolavoro nella sua bacheca. Dodici trofei vinti a soli 22 anni. Il secondo su due partecipazioni in questa stagione. Chapeau. Non c’è da aggiungere altro.

ATP ROTTERDAM: UN ALTRO CAPOLAVORO TARGATO SINNER

Un primo set ad altissima intensità, che si conclude solo dopo più di un’ora di incredibile battaglia. Entrambi partono bene. Si rimane on serve fino al quinto game, quando Sinner trova un formidabile break, poi confermato al sesto. Si resta con l’italiano avanti fino al game decisivo. Quattro set point annullati e De Minaur colpisce un fantastico lungolinea in contropiede che vale il controbreak. Sinner, però, non ci sta, trova un secondo break e chiude il primo set con il punteggio di 7-5.

Un secondo altrettanto intenso, merito di un De Minaur mai visto contro Sinner. L’australiano certifica il cambio di passo rispetto ai precedenti incontri e mette sotto pressione il numero 4 al mondo. Ma è l’azzurro ad avere la prima chance di break, al quarto game, subito colta. Nel game successivo, è De Minaur a ribaltare la situazione, ma alla fine Sinner recupera il break di vantaggio. L’atleta italiano chiude, alla fine, con un perentorio 7-5, 6-4.

ATP ROTTERDAM: È UFFICIALE, SINNER NUOVO NUMERO 3 AL MONDO

Era solo questione di tempo, ma con la vittoria di oggi, Jannik Sinner sarà ufficialmente il nuovo numero 3 al mondo. Un posizionamente che non è solo la storia dello sport italiano (nessun azzurro ci era mai riuscito in era Open), ma è un biglietto da visita per quello che è l’obiettivo principale dell’atleta altoatesino. Il numero uno al mondo non è più così lontano. E a vedere il rendimento di Sinner, be’, forse è tutto alla portata dell’italiano.

Presa la mira, anche il secondo posto, adesso, è raggiungibile. Alcaraz esce di scena in Argentina. Un trofeo che l’anno scorso era stato vinto proprio dallo spagnolo, che ora perderà punti in classifica. Il sorpasso è possibile già a partire dalla stagione sulla terra, dove Alcaraz ha raccolto moltissimi punti.

(Credits: Getty Images)

(42)

Redazione Redazione SNAI Sportnews... VAI ALLA PAGINA AUTORE