L’ AUSTRALIAN OPEN DI BERRETTINI: MATTEO, ECCO COSA TI ASPETTA

L’ AUSTRALIAN OPEN DI BERRETTINI: MATTEO, ECCO COSA TI ASPETTA

L’ AUSTRALIAN OPEN DI BERRETTINI: MATTEO, ECCO COSA TI ASPETTA

484
0

Matteo Berrettini affronterà per la quinta volta in carriera gli Australian Open e spera che l’esito sia diverso da quello dell’anno scorso, quando, pur centrando la miglior prestazione di sempre, fu costretto a ritirarsi prima degli ottavi contro Tsitsipas per uno stiramento addominale. Lunedì la sua nuova avventura a Melbourne comincerà contro lo statunitense Brandon Nakashima, numero 68 al mondo.

AUSTRALIAN OPEN, BERRETTINI-NAKASHIMA SFIDA INEDITO

Berrettini non ha mai affrontato Nakashima, che ha 20 anni ed è arrivato in semifinale alle Next Gen di Milano, dove si era presentato forte del trionfo al Challenger di Brest e dei quarti raggiunti all’Atp 250 di Anversa. Non sarà una passeggiata: è un talento che l’anno scorso ha sfiorato due volte il primo titolo Atp in carriera, perdendo in finale sia a Los Cabos che ad Atlanta, mentre a San Diego ha battuto Fognini.

AUSTRALIAN OPEN, IL PRIMO GRANDE OSTACOLO È ALCARAZ

La speranza, ovviamente, è che Matteo Berrettini superi il primo ostacolo, anche perché il secondo, paradossalmente, potrebbe essere persino più semplice: il sorteggio lo metterà di fronte al vincitore della sfida tra il ceco Jiri Vesely, 28enne che in passato era salito fino al numero 35, e lo statunitense di origini macedoni Stefan Kozlov. In entrambi i casi sarebbe un match inedito, in entrambi i casi sarebbe un match alla portata del romano. Il problema, al massimo, potrebbe arrivare subito dopo, al terzo turno, quando è prevedibile il primo vero avversario duro, lo spagnolo Carlos Alcaraz. Il 29 ottobre finì male per l’azzurro, sconfitto ai quarti di Vienna in tre set, il primo addirittura dominato dal 18enne, che aveva vinto il suo primo titolo a Umago e poi avrebbe trionfato alle Next Gen. L’unico dubbio sul murciano, oltre all’età che potrebbe comportare alti e bassi a inizio carriera, è legato alla condizione, visto che recentemente ha contratto il covid e da allora non è più sceso in campo, così potrebbe non essere semplicissimo neppure per lui superare i primi due turni (ha Fucsovics o Lajovic sulla propria strada) e poi eventualmente Berrettini.

AUSTRALIAN OPEN, NORRIE E POI FORSE DJOKOVIC SULLA STRADA DI BERRETTINI

Matteo Berrettini si è presentato a Melbourne con la voglia di ripartire subito forte dopo il finale del 2021 caratterizzato da molti infortuni. Nell’Atp Cup non è stato brillante, ma quelle partite in nazionale gli sono servite per riprendere confidenza con il campo. Se tornerà quello dell’anno scorso, potrà andare avanti e a quel punto non gli farà paura nemmeno Cameron Norrie, numero 12 del ranking e possibile avversario agli ottavi che l’azzurro ha già battuto nella finale del Queen’s. C’è da dire che il britannico non è mai andato oltre il terzo turno e così è bene valutare anche gli altri eventuali rivali di Matteo, dal baby Korda al sempre temibile Carreno Busta, passando per un derby con Fognini. In ogni caso, se dovesse qualificarsi, fino agli ottavi Berrettini troverebbe solo atleti dietro di lui nel ranking e, quindi, potenzialmente inferiori sulla carta. Ai quarti, invece, potrebbe accadere il contrario, ma il condizionale è d’obbligo, perché tutto dipende dall’esito del caso Djokovic: se dovesse essere ammesso, il numero 1 del tennis mondiale inserito al momento nel tabellone incrocerebbe la strada del romano e a quel punto, ovviamente, ci vorrebbe un’impresa, ricordando che Nole l’ha sempre battuto, quattro volte su quattro, tre nel 2021, ai quarti del Roland Garros, nella finale di Wimbledon e ai quarti degli Us Open. Ecco perché, se non dovesse esserci, sarebbe tutta un’altra storia e trovare Garin, Monfils, magari Sonego, di sicuro sarebbe meno complicato. E a quel punto sognare in grande non sarebbe più proibitivo, con Nadal e Zverev nel suo lato del tabellone in semifinale e i russi Medvedev e Rublev, più Tsitsipas, dall’altro.

(Credits: Getty Image)

(484)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE