COPPA DAVIS 2022: IL PROGRAMMA DI MERCOLEDì 14

COPPA DAVIS 2022: IL PROGRAMMA DI MERCOLEDì 14

COPPA DAVIS 2022: IL PROGRAMMA DI MERCOLEDì 14

9
0

Parte la Coppa Davis anche per l’Italia, impegnata nel gruppo A insieme a Argentina, Svezia e Croazia. Proprio quest’ultima sarà l’avversaria dell’esordio per gli Azzurri capitanati da Volandri. Fra le altre gare, grande curiosità su Gran Bretagna-Usa: una sfida che promette spettacolo. La Germania senza Zverev, affronterà ad Amburgo una Francia priva di Monfils, mentre la Spagna cercherà la vittoria orfana di Alcaraz in casa contro una Serbia priva di Djokovic. La prima fase a gironi si concluderà il 18 settembre, mentre quella ad eliminazione diretta è prevista dal 22 al 27 novembre a Malaga. Vediamo nel dettaglio il programma della giornata di mercoledì.

Francia-Germania: In quel di Amburgo, esordio per Francia e Germania, capitanate rispettivamente da Grosjean la prima e Kohlmann la seconda. I tedeschi sono favoriti sulla carta nonostante l’abbandono last minute di Alexander Zverev, numero 5 Atp. L’assenza agli US Open poteva far ben sperare i tedeschi circa una sua scelta per privilegiare la Coppa Davis, invece non sarà così. L’edema all’osso del piede destro fa ancora troppo male e così Zverev sarà sostituito da Hanfmann. La Francia oppone ai padroni di casa una squadra equilibrata, composta da Adrian Mannarino, Benjamin Bonzi, Arthur Rinderknech, Richard Gasquet e Nicolas Mahut.

Croazia-Italia: Esordio a Bologna per gli Azzurri capitanati da Filippo Volandri, che con la squadra al completo, cercheranno le fasi finali di Coppa Davis. Il primo impegno sarà contro la Croazia orfana però della propria stella, Marin Cilic, numero 17 del Ranking Atp. I croati sono una squadra comunque ostica da affrontare, considerando anche i brutti ricordi che vengono in mente al team azzurro dopo l’eliminazione dell’ultima Coppa Davis arrivata proprio contro di loro. Specialisti del singolo sono Berrettini e Sinnner, con l’altoatesino alle prese con un fastidio ad un piede. Ma stringerà i denti e giocherà. I due italiani affronteranno Serdarusic e Coric, quest’ultimo reduce dal successo a Cincinnati. Nel doppio spazio alla collaudatissima coppia formata da Fognini e Bolelli contro il duo formato da Pavic e Mektic. Sulla carta l’Italia appare favorita, ma la sconfitta della scorsa edizione deve mettere comunque tutti in allerta.

Spagna-Serbia: Grande sfida fra due nazioni orfane entrambe delle proprie stelle. Alcaraz infatti, sarà assente nel primo turno a causa delle fatiche patite durante lo US Open, vinto pochi giorni fa. Non è ancora dato a sapersi quanto durerà il periodo di riposo del giovanissimo campione: nel frattempo al suo posto, ci sarà Albert Ramos Vinolas, esperto giocatore trentaquattrenne. Insieme a Bautista Augt affronteranno nei due singolari Kecmanovic e Krajinovic. La Serbia invece, vedrà l’assenza di Novak Djokovic, rinunciatario per motivi personali e sostituito da Cacic, numero 59 del ranking. La Spagna comunque, rimane superfavorita per la vittoria del girone nel quali sono presenti Corea del Sud e Canada, con quest’ultima che può contare sulla presenza di Auger-Aliassime.

USA-Gran Bretagna: Gara bellissima da seguire fra due squadre che vogliono far bene. Per la Gran Bretagna sarà presente Andy Murray, ex numero 1 Atp, desideroso di riscatto dopo la sconfitta rimediata contro Berrettini al terzo turno degli US Open. A supporto dello scozzese anche Cameron Norrie numero 8 del ranking Atp, e Neal Skupski con Joe Salisbury, doppisti di livello che hanno vinto 8 titoli di specialità quest’anno. Impegno difficile dunque per la coppia americana formata da Jack Sock e Rajeev Ram, che cercheranno l’impresa. Gli incontri nel singolo invece, sono molto più equilibrati, con il team Usa che può contare su Tommy Paul (numero 25) e Taylor Fritz (12). Una sfida equilibratissima molto divertente con i britannici che saranno una delle formazioni da battere.

 

(Credits: Getty Images)

(9)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE