COPPA DAVIS: ITALIA-USA. SPAGNA: ALCARAZ POSITIVO AL COVID

COPPA DAVIS: ITALIA-USA. SPAGNA: ALCARAZ POSITIVO AL COVID

COPPA DAVIS: ITALIA-USA. SPAGNA: ALCARAZ POSITIVO AL COVID

138
0

Spagna-Ecuador, Italia-Stati Uniti e Austria-Serbia: sono queste le tre sfide odierne della Coppa Davis, stessa ora (alle 16), ma in tre luoghi diversi, rispettivamente a Madrid, Torino e Innsbruck. Vediamo, una per una, come saranno i match inaugurali dei gruppi A, E e F, tutti ovviamente da giocare con la stessa formula: prima i due singolari, poi il doppio.

COPPA DAVIS, SPAGNA-ECUADOR A MADRID

Mazzata in casa spagnola dove, a poche ore dal via, Carlos Alcaraz, trionfatore delle Next Gen di Milano, è stato trovato positivo al Covid. A disposizione del capitano Sergi Bruguera restano Pablo Carreno Busta, Feliciano Lopez, Marcel Granollers, Albert Ramos ed, eventualmente, Pedro Martínez. La Spagna è campione in carica, ma non tra le principali favorite del torneo, viste le ulteriori assenze annunciate del giocatore più forte, Rafa Nadal, decisivo nell’ultima edizione giocata nel 2019, e di Roberto Bautista Agut, anche lui infortunato. In campo, così, è sicuro dello schieramento Pablo Carreño, medaglia di bronzo alle Olimpiadi e due titoli in questa stagione mentre nel doppio saranno all’opera Feliciano Lopez e Granollers. Il primo confronto è piuttosto agevole, contro un Ecuador che ha in Emilio Gomez, numero 149 al mondo, il suo miglior giocatore. Il problema arriverà successivamente, contro la Russia di Medvedev e Rublev.

COPPA DAVIS, ITALIA-USA A TORINO

Anche l’Italia e gli Stati Uniti hanno perso per infortunio i loro migliori giocatori, rispettivamente Matteo Berrettini e Taylor Fritz. Gli Azzurri avranno in Jannik Sinner il proprio uomo di punta, che quasi certamente sfiderà il rientrante John Isner che a Cincinnati l’ha battuto pochi mesi fa sfruttando la sua qualità principale, il servizio; l’altro “singolarista” sarà Lorenzo Sonego che potrebbe affrontare Reilly Opelka, numero 26 del ranking, appena un gradino più su rispetto al torinese, che però giocherà in casa, davanti ai propri tifosi. Nel doppio pronti Fognini e Bolelli, ai quali, eventualmente, si chiederà un miracolo contro Sock e Ram. Considerando che la terza squadra del gruppo è la Colombia, è probabile che Italia-Usa sarà già decisiva per garantirsi il primo posto e di conseguenza la qualificazione: la superficie veloce favorisce gli americani, il pubblico potrebbe fare la differenza.

COPPA DAVIS, AUSTRIA-SERBIA A INNSBRUCK

Con Novak Djokovic in campo, la Serbia non può non essere tra le favorite del torneo. Il numero uno del mondo, oltretutto, giocherà probabilmente anche in doppio, in coppia con Filip Krajinovic, mentre l’altro singolarista dovrebbe essere Dusan Lajovic, 33esimo del ranking mondiale, non proprio l’ultimo arrivato. L’Austria gioca in casa, ma a porte chiuse, visto che l’aumento dei contagi ha indotto il governo di Vienna a imporre nuove restrizioni, e soprattutto senza la sua stella Dominic Thiem. Dennis Novak, numero 118 al mondo, potrebbe sfidare Nole, mentre non è ancora chiaro su chi ricadrà la scelta tra Rodionov e Melzer. L’altra squadra del gruppo è la Germania, anch’essa priva del suo faro, Alexander Zverev, che per protesta contro la formula della Coppa Davis ha rinunciato alla convocazione.

(Credits: Getty Image)

(138)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE