Federer, a Halle per la sua prima “decima”

Federer, a Halle per la sua prima “decima”

Federer, a Halle per la sua prima “decima”

40
0

Dopo il successo di domenica a Stoccarda, Roger Federer è già pronto per un nuovo torneo, al Gerry Weber Stadion di Halle, dove ha già vinto ben nove volte. È favorito per fare dieci, e l’unico in grado di fermarlo sembra Zverev. Al Queen’s c’è il ritorno di Murray, ma occhio soprattutto a Cilic e Djokovic. Donne fra Birmingham e Maiorca.

Il rientro nel Tour dopo oltre due mesi di stop è stato più che soddisfacente, visto che gli ha immediatamente fruttato un titolo, ma Roger Federer non si accontenta. Dopo aver toccato quota 98 successi in carriera sull’erba di Stoccarda, guadagnando i punti necessari per un nuovo sorpasso a Rafael Nadal in vetta alla classifica ATP, il campione di Basilea si è spostato a Halle, per puntare a prendersi subito anche la 99esima corona e tenere vivo il sogno di fare 100 a Wimbledon. Non sarà facile, perché significherebbe vincere tre tornei in cinque settimane, ma Roger è favorito in entrambi gli appuntamenti, quindi è maggiore la probabilità che ci riesca piuttosto che quella opposta. Ma prima di pensare a Wimbledon c’è da focalizzare l’attenzione sul Gerry Weber Open, dove Roger ha vinto ben nove volte, tanto che gli organizzatori hanno scelto di ribattezzare la via che ospita l’impianto in “Roger Federer Allee”. Per fare dieci nello stesso torneo per la prima volta in carriera, lo svizzero dovrà vincere cinque partite, a partire da quella d’esordio contro Aljaz Bedene. Secondo SNAI la sua “decima” in Germania paga 2 volte la posta, davanti al 6,00 della seconda testa di serie Alexander Zverev, il 9,00 di Dominic Thiem e il 9,50 di Kei Nishikori, che tuttavia sull’erba non è mai riuscito a esprimersi bene come altrove. Il lungo periodo di stop dovrebbe aiutare Federer a reggere tranquillamente due settimane consecutive di tornei, anche se potrebbe pure rivelarsi un’arma a doppio taglio, a causa della mancanza di abitudine.

Tuttavia, come ben mostrato dalle quote, lo svizzero è uno o due passi avanti a tutti i concorrenti, e dato che sull’erba Thiem fa meno paura che altrove l’unico vero ostacolo verso un suo nuovo successo sembra Zverev, potenziale avversario in finale. Tuttavia, il tedesco a giocarsi il titolo ci deve prima arrivare, passando da un tabellone non semplice già dall’inizio, visto che si trova di fronte quel Borna Coric che lo scorso anno l’ha spedito a casa in anticipo dallo Us Open. Come da tradizione, insieme all’ ATP 500 di Halle si gioca anche quello del Queen’s Club di Londra, dove dopo 11 mesi di assenza c’è il ritorno di Andy Murray, di nuovo in pista dopo la lunga pausa per l’operazione all’anca. La scelta dello scozzese di partecipare è stata una grande notizia per gli organizzatori, in virtù dei forfait della settimana prima sia di Rafael Nadal sia di Juan Martin Del Potro. Il numero uno del tabellone è Marin Cilic, che lunedì ha esordito battendo in due set Verdasco, e che divide il ruolo di favorito dei bookmakers con Novak Djokovic, entrambi a 4,50. Dopo il doloroso KO contro Cecchinato al Roland Garros il serbo aveva parlato dell’ipotesi di saltare la stagione sull’erba, ma si è ricreduto in fretta, accettando una wild card. Negli ultimi tornei è parso in buone condizioni, ma forse non ancora sufficienti per pensare di vincere un torneo così competitivo. “Nole” avrebbe Dimitrov (10,00) al secondo turno e Berdych ai quarti, non proprio una passeggiata. Per Murray (18,00) c’è invece subito Nick Kyrgios, quarto favorito dei bookmakers a 9,00. Da tenere d’occhio anche un redivivo Raonic (7,25), Anderson (10) e Querrey (16).

Nel Regno Unito giocano anche le donne, sui campi dell’Edgbaston Priory Club di Birmingham, dove la favorita numero uno di SNAI(a 6,00) è Garbine Muguruza, campionessa uscente del torneo di Wimbledon. Dietro di lei la campionessa in carica Petra Kvitova (6,50), mentre ha già salutato le colleghe Karolina Pliskova, numero 3 del tabellone, severamente sconfitta all’esordio da Magdalena Rybarikova. Dodici mesi fa sull’erba la slovacca ha fatto miracoli, vincendo 18 partite e arrivando in semifinale a Wimbledon, e sembra avere tutte le intenzioni di ripetersi. Andrà tenuta d’occhio, a maggior ragione con una invitante quota di 12,00. In gara al Nature Valley Classic anche Elina Svitolina, una delle grandi deluse del Roland Garros, quotata a 9 per il successo finale. Pericolose anche Johanna Konta (12) e CoCo Vandeweghe (13), due che sull’erba vanno alla grande, e hanno già saggiato i prati la scorsa settimana. Sempre per il Tour WTA si gioca anche l’appuntamento di Maiorca, diretto da Toni Nadal (il famoso zio di “Rafa”) e dove proprio il Re del Roland Garros ha scelto di recarsi per iniziare a prepararsi in vista di Wimbledon. Sull’erba delle Baleari la grande favorita è Angelique Kerber (4,50), seguita dalla campionessa del 2016 Caroline Garcia (5,50) e da Victoria Azarenka (8,00). Giù dal podio, invece, la vincitrice della scorsa edizione Anastasija Sevastova (10,00).

Credits: Getty Images

Gioca responsabilmente!

(40)

Marco Caldara Marco Caldara, bergamasco, classe 1991, giornalista freelance. Si occupa di racchette e palline per Il Tennis Italiano, la rivista specializzata più ... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI