AUSTRALIAN OPEN: KORDA ELIMINA MEDVEDEV, DOMANI IN CAMPO DJOKOVIC, MURRAY E GIORGI

AUSTRALIAN OPEN: KORDA ELIMINA MEDVEDEV, DOMANI IN CAMPO DJOKOVIC, MURRAY E GIORGI

AUSTRALIAN OPEN: KORDA ELIMINA MEDVEDEV, DOMANI IN CAMPO DJOKOVIC, MURRAY E GIORGI

444
0

In attesa del terzo turno di Djokovic e Murray, continuano le sorprese agli Australian Open. Dopo Nadal, Ruud e Zverev cade anche Daniil Medvedev, oggi sconfitto nell’ultimo incontro del tabellone maschile in programma da un Sebastian Korda in stato di grazia. Il ventiduenne statunitense, che ha da poco iniziato la collaborazione con Radek Stepanek (uno che a tennis ci sapeva giocare eccome), sforna una prestazione spettacolare contro un Medvedev poco brillante e chiude in tre set 7-6 (9-7), 6-3, 7-6 (7-4). Esce di scena anche Denis Shapovalov, sconfitto da Hubert Hurkacz dopo cinque set di “montagne russe”. Come spesso accade, il canadese fa e disfa la partita, perde i primi due set, vince il terzo e il quarto e poi torna nuovamente preda dei suoi demoni nel quinto. L’ottavo tra Hurkacz e Korda si preannuncia interessante. Vittoria anche per Karen Khachanov, che si impone in 4 set su Frances Tiafoe e che domenica se la vedrà con Nishioka, e Jiri Lehecka uscito da cinque set contro Cameron Norrie. Lehecka trova ad attenderlo Felix Auger-Aliassime.

 

DJOKOVIC, MURRAY, RUBLEV E RUNE SI GIOCANO L’ACCESSO AGLI OTTAVI

Si torna in campo questa notte, come sempre a partire dall’una, per completare gli incontri di terzo turno. Il match tra Novak Djokovic e Grigor Dimitrov è programmato all’inizio della sessione serale sulla Rod Laver Arena. Tra i due c’è una lunga storia, ben 10 precedenti, 9 vittorie per il serbo, l’unica del bulgaro risale al 1000 di Madrid del 2013 (vittoria in tre set). Ma Grigor sta giocando molto bene e ha un tennis in grado di mettere in difficoltà Nole che non è certo al 100% della condizione fisica. Molto interessante anche la sfida tra Andy Murray e Roberto Bautista Agut. Lo scozzese, uscito da un primo turno difficile con Berrettini e da una partita leggendaria contro Kokkinakis – il match più lungo della sua carriera, conclusosi alle 4.06 di notte -, è un esempio di forza, coraggio e perseveranza. Impossibile non tifare per lui. I due giocatori si sono incontrati sei volte e sono in parità con 3 vittorie a testa, le ultime (2019 proprio a Melbourne, 2022 a Doha e Basilea) ad appannaggio dello spagnolo. Ma con un Murray così tutto è possibile. L’incontro aprirà la sessione serale sulla Margaret Court Arena. In programma anche Humbert-Rune (due precedenti e due vittorie per Holger, nettamente favorito), Bonzi-De Minaur (in vantaggio l’australiano per 2 vittorie a 0), i due derby statunitensi, Wolf-Mmoh e Paul-Brooksby, e, nella mattinata italiana, Popyrin-Shelton (sfida inedita).

 

CAMILA GIORGI CONTRO BELINDA BENCIC

Impegnativa la sfida di Camila Giorgi, ultima italiana rimasta in gara, in campo nel secondo match della Rod Laver Arena contro Belinda Bencic, testa di serie numero 12. Ben 5 precedenti tra le due, con 3 vittorie della svizzera e 2 dell’italiana. Bencic è in corsa per il suo primo Slam, ma Camila ha giocato benissimo contro Pavlyuchenkova e Schmiedlova e, lo sappiamo, se in giornata giusta può battere (quasi) chiunque.

 

(Credits: Getty Images)

(444)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE