Tennis | Internazionali d’Italia, Nadal-Sinner e il derby Mager-Sonego

Tennis | Internazionali d’Italia, Nadal-Sinner e il derby Mager-Sonego

Tennis | Internazionali d’Italia, Nadal-Sinner e il derby Mager-Sonego

192
0

Il tabellone dell’edizione 2021 degli Internazionali d’Italia inizia a definirsi, con ieri il passaggio al terzo turno di Novak Djokovic, dopo aver battuto in due set lo statunitense Taylor Fritz. Giornata convulsa causa pioggia che ha costretto al rinvio di tre match da disputare quest’oggi nel già fitto programma di gare. Sulla terra rossa diverse sfide interessanti tra cui spicca, ovviamente, Sinner contro Nadal. Una gara affascinante tra un top player che non accenna a fermarsi e un astro nascente del tennis italiano e mondiale. Altro incontro che cattura l’attenzione degli appassionati del tennis azzurro è il derby tra Mager e Sonego: i due hanno eliminato rispettivamente De Minaur e Monfils e nel terzo turno potrebbero incrociare uno tra Thiem e Fucsovics. Berrettini, dopo la finale persa nel Master di Madrid, si è presentato al Foro Italico rimontando un set di svantaggio a Basilašvili e oggi incontrerà Millman. Last but not least, Stefano Travaglia entrato nel torneo tramite wild card ha superato 2 set a 0 Benoit Paire e dovrà vedersela con il canadese Shapolavov.

 

MAGER – SONEGO
Lorenzo Sonego nel giorno del suo compleanno ha avuto bisogno di tre set, e quasi tre ore di gara, per vincere contro Gael Monfils (6-4, 5-7, 6-4), un avversario che non giocava una partita competitiva da quasi tre mesi e non vince una partita sulla terra rossa dal 2019. Con questa vittoria, il 26enne italiano ha mantenuto intatto il record nelle partite del primo turno di quest’anno su terra battuta (3-0). Ha iniziato in modo superbo lo swing europeo conquistando il secondo titolo ATP Tour della sua carriera a Cagliari e si è fermato al secondo turno del Masters di Madrid la scorsa settimana, dove ha dovuto affrontare il futuro campione Alexander Zverev.

Gianluca Mager ha approfittato della scarsa forma dell’australiano numero 1 Alex de Minaur, registrando una vittoria in due set nel primo turno del Masters di Roma lunedì. L’italiano ha creato dieci break-point e ne ha convertiti cinque durante questa vittoria, 6-4 6-3. Questa è stata solo la seconda vittoria su un top 30 della carriera del tennista ligure. In precedenza aveva battuto il numero 4 del mondo Dominic Thiem in due set ai quarti di finale dell’ATP di Rio de Janeiro lo scorso anno. I precedenti dicono 3 a 1 per Mager, ma quello di oggi sarà il primo scontro dal 2015. Lorenzo Sonego ha maturato una preziosa esperienza in tour nelle ultime stagioni e partirà favorito, ma un’eventuale disfatta non sorprenderebbe.

 

BERRETTINI – MILLMAN
I pronostici stanno tutti dalla parte del Berretto, testa di serie numero 9 del torneo, in campo alle 15:30. La partenza lenta nel turno precedente contro Basilašvili non lasciava ben sperare per il tennista romano che dimostrando carattere ha ripreso il controllo della gara nei due set successivi, sfruttando appieno la potenza del suo dritto e il servizio che supera regolarmente i 200 km/h.

L’australiano John Millman ha battuto in due set Dusan Lajovic in poco meno di 1 ora e 30. Da sottolineare come il tennista numero 42 del ranking mondiale sia sempre uscito alla seconda gara disputata negli ultimi tornei, eccezion fatta per la sfida di Monaco dove ha passato il turno solo grazie al ritiro dell’argentino Guido Pella. Non dovrebbe rappresentare un pericolo insidioso per Matteo.

 

 

SHAPOLAVOV – TRAVAGLIA
Prima sfida assoluta tra il canadese e l’italiano. Shapolavov non sta di certo attraversando il suo periodo migliore dopo l’eliminazione al secondo turno dell’Open di Madrid ad opera di Bublik e l’immediata uscita di scena a Estoril contro il numero 68 del ranking ATP Corentin Moutet. Nel primo turno agli Internazionali di Roma ha eliminato Kamil Majchrzak, numero 129, in due set (6-1, 6-3), ma il 25enne tennista polacco è comunque riuscito a salvare 4 palle break e una percentuale al primo servizio superiore a quella del canadese.

Alti e bassi anche per il tennista marchigiano che nell’ultimo mese è stato sconfitto al primo turno nel torneo di Belgrado e a Monaco, non riuscendo inoltre a superare le qualificazioni per il Master 1000 di Madrid. Chissà se l’aria di casa riuscirà a dargli quella spinta in più e superare il canadese. Inoltre, chi passa il turno se la vedrà con uno tra Nadal e Sinner.

 

NADAL – SINNER
Rafa Nadal andrà alla ricerca del suo primo titolo Masters 1000 dal 2019, con il mirino sempre puntato sul Roland Garros, ma affronterà probabilmente un test probante contro l’altoatesino. Non che i pronostici non pendano dal lato dello spagnolo, ma Sinner ha dimostrato negli ultimi mesi con il suo gioco di essere in grado di dar fastidio ai top e cercherà di consegnare allo spagnolo la sua prima uscita a Roma dal 2008.

Jannick dovrà fare la partita perfetta, senza scialacquare punti, e sperare di beccare il maiorchino in una giornata non particolarmente brillante. Lo spagnolo dovrebbe aspettarsi molto traffico verso il suo rovescio, un po’ vulnerabile nelle ultime partite. Ma se Nadal riduce i suoi errori non forzati e prende il controllo sulle palle lunghe da fondo campo, dovrebbe essere in grado di superare il giovane avversario. L’unico incontro tra i due ha avuto luogo nei quarti di finale degli Open di Francia 2020, che Nadal ha vinto in 3 set (6-7, 4-6, 1-6). Da allora, il nostro Sinner ha accumulato esperienza e risalito la china della classifica mondiale. Probabilmente è ancora troppo presto per superare un maestro della racchetta come Nadal, ma il futuro è dalla sua parte, magari a iniziare da questo pomeriggio…

 

 

(Credits: Getty Images)

(192)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE