Tennis | Master 1000 di Madrid: 5 match da non perdere

Tennis | Master 1000 di Madrid: 5 match da non perdere

Tennis | Master 1000 di Madrid: 5 match da non perdere

79
0

Al Park Manzanares di Madrid va in scena un doppio appuntamento di altissimo livello per il calendario della stagione di tennis sia maschile che femminile. Sulla terra rossa spagnola, dopo la Montecarlo e Barcellona, prosegue quindi la preparazione verso Roland Garros, non prima però degli Internazionali d’Italia in programma la prossima settimana. Esaminiamo insieme a voi alcuni dei match più attesi fra oggi e domani.

 

BAUTISTA AGUT vs CECCHINATO
Secondo turno per nulla facile per il nostro italiano numero 104 al mondo contro il tennista di casa Bautista Agut, numero 11 nel ranking ATP e testa di serie numero 9 nel seeding, favorito secondo gli esperti al 76% delle probabilità di vittoria. Dopo aver fatto fuori Tiafoe e Carballes Baena quindi, a Cecchinato serve la partita perfetta, quella che è riuscito a fare una settimana fa Sinner eliminando proprio dal torneo catalano Bautista con un sonoro 7-6, 6-2. Un solo precedente fra i due tennisti: 2-0 Bautista sul cemento di San Pietroburgo nel lontano settembre 2018 e quindi scontro diretto per nulla rilevante sia per la superficie e che per la distanza temporale. Riuscirà Marco a vincere almeno un set?

 

BERRETTINI vs FOGNINI
Derby doveva essere e derby sarà: due fra i nostri migliori tennisti si sfideranno questo pomeriggio in una sfida che vede largamente avanti nelle proiezioni dei quotisti Berrettini, al 75% delle chance di successo. Del resto il magic moment di Matteo (numero 10 al mondo e testa di serie numero 8 dell’evento madrileno) sembra destinato a proseguire dopo la vittoria nell’ATP 250 di Belgrado due settimane fa. Periodo non semplice per Fognini che ha sfigurato a 360 gradi sia a Montecarlo che a Barcellona. Fabio non è tranquillo e se gioca con i nervi troppo tesi rischia di essere il peggior avversario di sé stesso. Anche in questo caso il 2-0 di Fognini nel maggio 2017 a Roma ha poco conto. Oggi Matteo è tecnicamente, atleticamente e mentalmente un altro giocatore. Ma un derby è pur sempre un derby e il pronostico rimane apertissimo.

 

 

SCHWARTZMAN vs KARATSEV
Questo dovrebbe essere uno dei match più equilibrati e incerti della giornata di domani. Ad affrontarsi sono l’argentino numero 9 al mondo e testa di serie numero 7 del torneo e il russo, balzato al 27° posto nel ranking ATP grazie alla vittoria contro Djokovic a Belgrado che gli ha regalato la finale (poi persa) contro Berrettini. Certo, il grande stato di grande forma di Karatsev è evidente, ma vederlo addirittura favorito al 60% contro un esperto Schwartzman ci fa storcere un po’ il naso. Forse nella testa dei traders è pesato il 3-0 per il russo negli ultimi Australian Open? Noi prevediamo una rivincita e crediamo che l’argentino possa sovvertire il pronostico.

 

NADAL vs ALCAZAR
Dal match più equilibrato del calendario di domani a quello sulla carta più scontato, ma non per questo privo di fascino o di temi su cui parlare. Il re delle terra rossa, il grande favorito del Master 1000 di Madrid (che ha già conquistato 5 volte in carriera) “battezzerà” il giovanissimo connazionale Carlo Alcazar che proprio nel giorno del suo grande match contro Rafa, compirà 18 anni. Nadal, favorito in questo match al 96%, arriva dalla vittoria di Barcellona in finale contro Tsitsipas che ha così lenito la delusione di Montecarlo. Alcazar, numero 120 al mondo, ha già fatto il miracolo battendo 6-4, 6-0 al primo turno il francese Mannarino. Ora gli scenari sono due: o Alcazar stimolato dal mostro sacro che ha davanti (e magari agevolato involontariamente da un Nadal che possa prenderlo sotto gamba) tira fuori la partita dell’anno oppure al contrario gli tremeranno le gambe e rischia di non vincere nemmeno un game. Quale delle due opzioni vi sembra più fattibile?

 

BARTY vs KVITOVA
Chiudiamo la nostra rassegna parlando anche del torneo femminile, avanti di ben 2 turni rispetto a quello degli uomini. Oltre la metà delle prime 8 teste di serie è già stata eliminata compresa la vincitrice in carica, l’olandese Bertens. Il quarto di finale più atteso è quello che vede in campo la numero 1 della WTA, l’australiana Barty contro la ceca Kvitova, che in questo torneo detiene il record con 3 successi in carriera. Barty in forma smagliante con 14 vittorie nelle ultime 15 partite giocate e anche per questo parte avanti nelle idee degli esperti al 71% di probabilità di vittoria.. Dal 2012 ad oggi le due tenniste si sono affrontate 9 volte con un bilancio di 5-4 per la Kvitova che ha vinto anche l’ultimo scontro diretto nel febbraio 2020. La speranza degli amanti di questo sport è di vedere un match tiratissimo e quindi che si concluda al terzo set magari con almeno un tie break nella partita.

 

 

(Credits: Getty Images)

(79)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE