Wimbledon | Djokovic ha la strada spianata?

Wimbledon | Djokovic ha la strada spianata?

Wimbledon | Djokovic ha la strada spianata?

887
0

Wimbledon nelle prime giornate ha riservato qualche sorpresa, a partire dai colori azzurri che solo in parte hanno raccolto risultati positivi sull’erbetta londinese. Jannick Sinner, numero 19 del ranking, non è riuscito a superare Fucsovic nel primo turno, così come Cecchinato, Musetti e Travaglia hanno salutato il torneo. Sono molti però i top player che hanno mancato la vittoria al primo incontro tra gli altri Tsitsipas, Carreno-Busta e Ruud. L’unico azzurro in grado di spingersi fino al quarto turno potrebbe essere Matteo Berrettini, oggi in campo con il lucky loser van de Zandschulp: probabilmente l’italiano con il tabellone più favorevole. Così come è favorevolissimo il tabellone di Novak Djokovic che rischia di fare l’en plein degli slam, dopo il successo agli Australian Open e al Roland Garros. Il serbo nel terzo turno incrocerà lo statunitense Kudla che nella giornata di ieri ha eliminato Andreas Seppi in 3 set.

 

Nel tabellone femminile, out Serena Williams per infortunio e la numero 5 del seed Andreeusco
sorpresa dalla francese Cornet. Camila Giorgi ha invece battuto la svizzera Teichmann e ora
incontrerà al secondo turno la Muchova, mentre Martina Trevisan è stata sconfitta dalla russa
Vesnina in due set.

 

BERRETTINI, SUL VELLUTO
Nel primo turno, Matteo Berrettini ha superato in quattro set il numero 59 del ranking, l’argentino Guido Pella. I due non si erano mai affrontati in carriera e il tennista romano ha vinto in quattro set e 2h e 16′ di gioco. Ora sulla sua strada incrocia van de Zandschulp, lucky loser che ha superato nel match precedente il francese Barrere. Non dovrebbero esserci problemi per l’azzurro che arriva da sei vittorie consecutiva sull’erba e dal successo su Cameron Norrie nell’ATP 500 del Queen’s Club Championship. Riuscirà a chiudere la pratica in due set?

 

MAGER S’ILLUMINA
Più luci che ombre per l’esordio vincente di Mager nel torneo di Wimbledon. Il sanremese, n.77 ATP, ha sconfitto l’argentino Juan Ignacio Londero (n.129) in quattro set con l’incontro che era stato interrotto per l’oscurità sul punteggio di 6-7(3/7), 0-6, 6-4 a favore di Mager. Alla ripresa l’azzurro ha risolto il match vincendo 6-3 il quarto set. Di fronte nel secondo turno l’austriaco Kyrgios, protagonista di un match infinito contro Ugo Humbert e che ha conquistato 22 dei 25 games al servizio. Non sarà semplice per il tennista italiano, con gli analisti che danno i favori del pronostico all’avversario, ma riuscirà l’azzurro a conquistare il primo set?

 

SONEGO, DI GIUSTEZZA
Buon impatto sul torneo anche per Lorenzo Sonego che ha eliminato in tre set il portoghese Pedro Sousa. Il 26enne torinese troverà nel secondo turno un altro giocatore fuori dalla top 100, il colombiano Galan Riveros. I due si sono incrociati quest’anno ai sedicesimi del Master di Miami, con l’azzurro che ha vinto in due set e dominando le palle al servizio. Abbiamo notato come gli ace in questa edizione del torneo di Wimbledon siano un fattore determinante: nel primo turno Sonego ne ha realizzati 12, riuscirà a superarsi nel match di oggi?

 

FOGNINI VS RUBLEV
Domani Fabio Fognini scenderà in campo per il match del terzo turno contro il russo Andrej Rublev, il primo testa a testa tra i due sull’erba. Finora negli scontri diretti l’italiano è avanti 5 a 2, ma l’ultimo incontro sul cemento dell’ATP Cup è stato vinto da Rublev. Entrambi comunque non hanno avuto un tabellone semplice: Fabio ha eliminato Ramos e Djere, mentre Andrej ha battuto Delbonis e Harris. Gli addetti ai lavori danno il russo come favorito, ma il match potrebbe essere molto combattuto e Fognini potrebbe strappare qualche set con la grinta che lo contraddistingue.

 

GIORGI, SGAMBETTO ALLA MUCHOVA
Esordio convincente quello di Camila Giorgi a Wimbledon. La 29enne di Macerata, n.62 WTA, ha liquidato per 6-2 6-2, in 64 minuti, la svizzera Jil Teichmann. L’azzurra al secondo turno troverà la ceca Karolina Muchova, n.22 del ranking, un match tutt’altro che semplice ma, come siamo abituati ultimamente, nel tennis femminile può accadere di tutto. La Giorgi nel primo turno ha fatto registrare ottime statistiche per quanto riguarda le palle break salvate (3/3) e i game vinti al servizio (100 %). Chiaramente contro la ceca l’andamento della gara sarà diverso, ma sono comunque numeri che lasciano ben sperare per un match combattuto.

 

 

(Credits: Getty Images)

(887)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE