WTA 500 EASTBOURNE: GIORGI-OSTAPENKO, CAMILA A CACCIA DELLA FINALE

WTA 500 EASTBOURNE: GIORGI-OSTAPENKO, CAMILA A CACCIA DELLA FINALE

WTA 500 EASTBOURNE: GIORGI-OSTAPENKO, CAMILA A CACCIA DELLA FINALE

870
0

Camila Giorgi ha già raggiunto il suo miglior risultato stagionale, ma a questo punto non può più bastare. Adesso è arrivato il momento di un’altra impresa, dopo quella realizzata con Muguruza: sull’erba del Wta 500 di Eastbourne deve battere la campionessa in carica, Jelena Ostapenko, per conquistare la finale. Appuntamento alle ore 13 italiane, mezzogiorno di fuoco in Inghilterra.

 

WTA 500 EASTBOURNE GIORGI-OSTAPENKO CHE DUELLO SULL’ERBA

Non sono specialiste, ma Camila Giorgi e Jelena Ostapenko si trovano comunque bene sull’erba, una superficie che si adatta al loro gioco aggressivo e che ha regalato a entrambe un titolo in carriera: l’azzurra ha un ricordo dolce perché a S’Hertogenbosch trionfò per la prima volta in un torneo Wta nel 2015, mentre la lettone, come detto, ha vinto proprio qui a Eastbourne l’anno scorso nel derby baltico con l’estone Anett Kontaveit in finale. A Wimbledon, inoltre, Camila Giorgi vanta il miglior risultato in uno Slam, i quarti del 2018, mentre Ostapenko, nella stessta stagione, si fermò in semifinale.

 

WTA 500 EASTBOURNE GIORGI-OSTAPENKO PERCORSO NETTO

Camila Giorgi e Jelena Ostapenko non hanno ancora perso un set a Eastbourne. L’azzurra è andata in crescendo nel corso del torneo, perché, dopo aver saltato il primo turno grazie al bye, ha superato non senza faticare la canadese Marino, con tanti errori al servizio tra dodici doppi falli il 49% di prime. Contro una top ten come Muguruza serviva una prestazione migliore ed è arrivata, anche se non impeccabile, con il 74% di punti sulla prima di servizio che ha fatto la differenza. C’era il rischio, infine, che potesse sottovalutare la numero 129 al mondo Viktoriya Tomova, ma non è successo e dopo aver perso il primo game del match, sul proprio turno di battuta, ha chiuso in scioltezza 6-2 6-1 con percentuali sempre più alte. Anche Ostapenko non è stata esente da errori: è andata sotto sia nel primo che nel secondo set contro Tomlijanovic ma ha rimontato; ha avuto un passaggio a vuoto contro Madison Keys sul 5-1, ha chiuso 6-3 e poi ha approfittato del ritiro dell’avversaria; infine, proprio come Camila, dopo aver subito un break al pronti-via ai quarti, contro l’ucraina Kalinina, non ha avuto problemi nel batterla 6-3 6-2.

 

WTA 500 EASTBOURNE GIORGI-OSTAPENKO 1-1 NEI PRECEDENTI

La prima volta vinse Camila. Accadde in un’altra semifinale, sul cemento di Katowice, nel 2016, e l’azzurra ebbe la meglio 6-4 6-3 giocando un secondo set eccellente. La rivincita di Ostapenko arrivò proprio sull’erba, anzi, su quella più prestigiosa del circuito, nel terzo turno di Wimbledon 2017. Fu una vera battaglia, con grandi rimpianti per l’azzurra, che era avanti 5-3 sia nel primo che nel secondo set e in entrambi i casi perse 7-5. Il ricordo di quel match, forse ormai sbiadito, dovrà motivare ulteriormente la marchigiana per la sfida di oggi, con la consapevolezza che di fronte avrà un’avversaria fortissima: Ostapenko è stata anche numero 5 in passato, oggi è al 14° posto del ranking e nel 2022 ha vinto già un torneo, a Dubai, superando rivali del calibro di Swiatek, Kvitova e Halep prima della finale contro Kudermetova. Sarà Giorgi, allora, a dover tirare fuori dal cilindro l’asso nella manica.

 

(Credit: Getty Images)

(870)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE