XF2022. BEATRICE INCANTA, MENTRE IAKO È IL SECONDO ELIMINATO

XF2022. BEATRICE INCANTA, MENTRE IAKO È IL SECONDO ELIMINATO

XF2022. BEATRICE INCANTA, MENTRE IAKO È IL SECONDO ELIMINATO

109
0

Il secondo live show di Xfactor, condotto da Francesca Michelin, è stato interamente dedicato alla MTV Generation: i quattro giudici, infatti, hanno assegnato ai loro cantanti i brani più iconici della musica in televisione, per una serata incentrata sulla celebrazione di artisti, generi e videoclip che hanno reso celebri i fantastici anni Novanta.

OSPITE SPECIALE DEL SECONDO LIVE: MORGAN

La serata del Repower si è aperta con la cover “Video Killed the Radio Star” di The Buggies, cantata dagli undici concorrenti rimasti in gara. Il brano fu il primo singolo del duo composto da Trevor Horn e Geoff Downes, inciso nel 1979 e diventato in poco tempo una hit di successo, rimanendo nella memoria di tutti. Morgan, il grande ospite della serata nonché vecchia conoscenza del programma di Sky Uno, si è esibito in “Altrove” e con una speciale performance ha reso omaggio a David Bowie, da sempre idolo e fonte d’ispirazione del cantautore.

BEATRICE QUINTA INCANTA, I TROPEA AL BALLOTTAGGIO 

La gara, invece, si è sviluppata su due piani (uno da 6 concorrenti, l’altro da 5). Ad aprire la serata è stata la sensuale Beatrice Quinta, la quale sulle note di “Tutti i miei sbagli” dei Subsonica, ha incantato il pubblico del palazzetto,  quindi è stata la volta dei Tropea con la celebre melodia di “Ray of Light” di Madonna (brano uscito nel 1998 a ben quattro anni di distanza da Bedtime Stories); mentre i Santi Francesi hanno interpretato “Creep” dei Radiohead, primo singolo pubblicato dalla band alternative rock inglese dei Radiohead. Fedez ha poi trasformato la giovane cantautrice napoletana Dadà nella nuova Britney Spears, stupendo con “Toxic”. Chiudono la prima manche la voce magnetica di Matteo Orsi (“Take on Me” di a-ha) e Linda, che si è confrontata con la celebre ballad “Chasing Cars” degli scozzesi Snow Patrol. Da questo girone i meno votati sono stati i Tropea, della formazione di Ambra. 

IAKO DELUDE, I DISCO CLUB PARADISO DIVIDONO I GIUDICI

Il secondo gruppo di artisti si è aperto con Iako, il quale si è espresso sulle note poliedriche di “Hyperballad” di Bjork (scelta che si è rivelata a doppio taglio e non condivisa dagli altri giudici); poi è stata la volta dei Disco Club Paradiso, dividendo la giuria con il brano “Salirò” di Daniele Silvestri; Lucrezia del roster di Ambra si è trasformata nella “Barbie Girl” degli Aqua; mentre i giovanissimi e determinati Omini hanno portato “No Sleep Till Brooklyn”, pezzo iconico dei Beastie Boys, guadagnando l’approvazione del pubblico presente al teatro Repower di Milano. Chiude la serata Joèlle con “Destinazione Paradiso” di Gianluca Grignani, ma la performance non convince del tutto. Ad andare in ballottaggio, tra loro, è stato Iako, del roster di Rkomi. I giudici non sono riusciti a prendere una decisione e come già successo nel primo Live è stato il pubblico a decidere di salvare I Tropea della squadra di Ambra Angiolini, eliminando il concorrente veneto.

(Credits: Getty Images)

(109)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE